Tu sei qui
Home > CILENTO > CAPACCIO,FURTI E FAVOREGGIAMENTO LATITANZA BOSS: IN CARCERE PREGIUDICATO

CAPACCIO,FURTI E FAVOREGGIAMENTO LATITANZA BOSS: IN CARCERE PREGIUDICATO

furti

AGROPOLI. I carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal cap. Francesco Manna, nel pomeriggio di ieri, 22 giugno 2018, in esecuzione dell’ordinanza per la carcerazione emessa dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Salerno, hanno tratto in arresto il 47enne Cosimo Paolino, pregiudicato ebolitano residente a Capaccio Paestum. I militari della locale Stazione hanno rintracciato e arrestato l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, il quale è stato condannato alla pena definitiva di anni 1 e mesi 11 di reclusione, in carcere, per cumulo di pene relative a diversi reati, tra cui il furto commesso nell’agosto 2010 nella zona della stazione ferroviarie di Capaccio e per i quali all’epoca fu già arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, diretti dal l.te Serafino Palumbo, poiché sorpreso all’interno di un deposito giudiziale ad asportare parti di autovetture sottoposte a sequestro giudiziario. Paolino, inoltre, finì in manette con l’accusa di favoreggiamento aggravato, in concorso con altri tre pregiudicati, per aver favorito la latitanza del boss Carmine Calzone, arrestato proprio nella città dei Templi nel 2009. L’arrestato, dopo le operazioni di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: