Ora legale, aumentano i problemi di salute: la scienza ci svela perché

Sabato scorso è tornata l’ora legale, e sta già facendo discutere. Secondo la scienza, stanno aumentando i problemi di salute, ecco il motivo

Sabato 25 marzo, in molti Paesi europei, è avvenuto il cambio dell’ora legale, e gli orologi sono stati spostati un’ora avanti. Questo significa che le giornate si allungano e abbiamo un’ora in più di luce alla sera, il che può sembrare un ottimo motivo per festeggiare, soprattutto dopo un inverno lungo e freddo. Tuttavia, non tutti vedono l’ora legale in modo positivo, e ci sono state proposte per rimuoverla completamente.

Il cambio dell'ora può avere effetti negativi sulla salute
Ora legale i problemi che può dare alla salute – Cilentolive.com

Ci sono diversi motivi per cui la maggior parte dei Paesi europei ha adottato l’ora legale nel 1970, tra cui il risparmio energetico e la possibilità di godere di più ore di luce durante la giornata. Questo significa che le persone possono trascorrere più tempo all’aria aperta, fare più attività fisica e godere di una migliore qualità della vita. Inoltre, il cambio dell’ora può anche avere effetti positivi sull’economia, poiché ci sono più ore di luce disponibili per il commercio e il turismo.

Ora legale, ecco i possibili effetti negativi per la salute dell’organismo

Tuttavia, ci sono anche alcuni svantaggi nel cambiare l’ora, soprattutto per quanto riguarda la salute. Secondo un articolo del Washington Post, il nostro cervello ha un orologio interno che aiuta il nostro organismo a mantenere un certo ritmo, assicurandosi che le funzioni cardiache, i processi metabolici, le fluttuazioni ormonali e il sonno avvengano nei giusti momenti. Il passaggio all’ora legale può quindi interrompere bruscamente questa importante relazione tra il nostro cervello e il sole.

Gli esperti hanno spiegato cosa succede all'organismo col cambio dell'ora legale
Ora legale – Cilentolive.com

Molti esperti sostengono che il cambio dell’ora può causare disturbi del sonno e dell’umore, e può anche influire sulla capacità di concentrazione e sulla produttività. Inoltre, alcune ricerche suggeriscono che il passaggio all’ora legale può aumentare il rischio di attacchi di cuore e di ictus, poiché il nostro organismo deve adattarsi a un nuovo ritmo circadiano.

C’è anche una questione di equità nel cambio dell’ora legale. Alcuni gruppi, come le persone anziane e le persone che lavorano di notte, possono essere più colpiti dai cambiamenti nell’orario diurno. Ad esempio, le persone anziane potrebbero avere difficoltà a dormire durante la notte e sentirsi più stanche durante il giorno, mentre le persone che lavorano di notte potrebbero avere difficoltà ad adattarsi al nuovo orario.

Nonostante i suoi svantaggi, l’ora legale continua ad essere adottata in molti Paesi europei. Alcuni governi, tuttavia, stanno iniziando a considerare la possibilità di rimuoverla completamente. Ad esempio, il governo italiano ha recentemente istituito una commissione per studiare gli effetti dell’ora legale sulla salute e sulla produttività, con l’obiettivo di valutare se sia necessario mantenerla o meno.