Tu sei qui
Home > Agropoli > LA STUPRANO E LA VIOLENTANO ALLA PERIFERIA DI AGROPOLI,CHOC PER UNA TRENTENNE DEL POSTO

LA STUPRANO E LA VIOLENTANO ALLA PERIFERIA DI AGROPOLI,CHOC PER UNA TRENTENNE DEL POSTO

agropoli

Un increscioso episodio di violenza si è verificato la notte scorsa ad Agropoli sulla strada delle Mattine alla periferia nord della capitale del Cilento,altre versione raccontano che il fatto sia avvenuto a sud nella zona della Madonna del carmine.Una donna di circa 30 anni moglie di un operatore del 118 sarebbe stata brutalmente violentata e stuprata.La donna ora si trova ricoverata all’ospedale di Vallo della Lucania ma è sotto choc,non riesce a parlare ed è sotto osservazione fra l’altro è stata sottoposta ad un’operazione molto delicata.Difficile capire e risalire al modo con il quale la donna che lavora in un ristorante sia riuscita a far scattare l’allarme.Saranno i carabinieri di Agropoli a chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.I militari agli ordini del capitano Manna dovranno anche scoprire in quanti l’hanno violentata e in che modo si siano svolte realmente le cose.Se sono italiani o stranieri,se era uno o più di uno.Difficile al momento sapere la verità ogni ricostruzione è frutto di fantasia anche perchè la donna non riesce a parlare ed è piantonata nel reparto di ginecologia.Un episodio di una gravità assoluta che ripropone con increscioso allarme il problema della sicurezza ad Agropoli dove è tutto abbandonato e dove l’amministrazione comunale non riesce a prendere una contromisura al problema.Se ci fossero state le telecamere magari si sarebbe potuti arrivare con più disinvoltura ai responsabili.Un’attenta presenza della politica locale potrebbe scoraggiare i male intenzionati i quali approfittano della mancanza di un’amministrazione di polso per delinquere.Sergio Vessicchio

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: