Vietato usarlo mentre si va in monopattino | Multe salatissime

In tanti lo usano senza problemi mentre sono in marcia su un monopattino elettrico. Ma è pericoloso, per l’incolumità propria e altrui, e perché si rischiano multe salate.

Il Codice della strada equipara i monopattini elettrici ai velocipedi, cioè alle biciclette. Tuttavia, dopo numerosi casi di incidenti anche mortali, i vigili hanno cominciato a essere parecchio più severi verso i piloti di monopattino elettrico colti in atteggiamenti impropri.

Donna su monopattino elettrico - www.cilentolive.com
Multe su monopattino elettrico (Pixabay) – www.cilentolive.com

La legge attuale proibisce l’utilizzo di qualsiasi tipo di apparecchio che comporti anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal manubrio del veicolo. Quindi tutti coloro che usano il telefono mentre guidano un monopattino elettrico sono punibili.

Le multe sono salate. E negli ultimi tempi anche i carabinieri stanno portando avanti un’azione di repressione mirata a punire che compie tragitti in monopattino con il telefonino in mano.

I piloti si lamentano dicendo di aver bisogno di consultare il navigatore. Esiste però un sostegno sul manubrio pensato proprio per accogliere lo smartphone e lasciare così libere le mani. Ma anche se non si parla al telefono, è sufficiente guardarlo o tenerlo in mano per essere multati.

Uso del telefonino durante i tragitti alla guida del monopattino elettrico

Dunque, l’articolo 173, comma 2, del Codice della strada (Dlgs 285/1992) stabilisce il divieto assoluto di utilizzo durante la guida di qualsiasi veicolo di apparecchi radiotelefonici, smartphone, notebook, tablet e altri dispositivi analoghi.

Uso cellulare monopattino elettrico - www.cilentolive.com
Monopattino, (AGI) – www.cilentolive.com

Tutte le volte che un dispositivo del genere comporta, anche solo temporaneamente, l’allontanamento delle mani dal volante, i vigili devono intervenire e punire il pilota.

In più, secondo l’articolo 75-quater della legge 160/2019, i conducenti dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica devono avere libero l’uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambe le mani. Unica eccezione: quando è necessario segnalare la manovra di svolta se i mezzi sono privi di indicatori di direzione (e dal 2024 dovranno averli per forza).

I monopattini non sono biciclette. Per questo il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha adottato ai fini della sicurezza una specifica disciplina riguardante questi mezzi elettrici.  La nuova Normativa tecnica relativa ai monopattini a propulsione prevalentemente elettrica è stata introdotta mediante il decreto MIMS ad agosto 2022, e interessa le aziende produttrici e i consumatori.

Ogni monopattino elettrico, per legge, deve essere munito di pneumatici dotati di battistrada e di diamentro minimo delle ruote di 8″, cioè 203,2 millimetri. Lo spessore del battistrada deve infatti essere tale da garantire una sufficiente tenuta in tutte le condizioni di uso.

Il mezzo deve avere un regolatore di velocità configurabile in funzione del limite di velocità vigente. Ovvero: 6 km/h nelle aree pedonali e 20 km/h altrove.

Anche le dimensioni massime dei monopattini elettrici sono importanti. Il mezzo non può essere più lungo di due metri e deve avere una larghezza massima (compreso il manubrio ed esclusi gli eventuali indicatori di svolta) di 75 centimetri. Altezza massima? Un metro e mezzo.

E poi ci sono i vincoli sull’uso del telefono. Con multe fino a 300 euro. Le sazioni si applicano anche quando il conducente porta il veicolo e tiene le cuffie nelle orecchie, per parlare al telefono o ascoltare musica. In breve: è vietato utilizzare cuffie e auricolari in monopattino. L’infrazione può portare a una multa di 160 euro.