La sconvolgente confessione di Ray J: tutta la verità sui tre sex-tape registrati con Kim Kardashian

Nel 2007 il mondo consacrò Kim Kardashian come nuova icona pop. E non per caso proprio all’inizio di quell’anno trapelò un discusso sex-tape realizzato dalla Kardashian con il rapper Ray J (risalente al 2002).

Oggi, dopo centomila polemiche, tantissime ricostruzioni, accuse reciproche e versioni contrastanti, finalmente, Ray J vuota il sacco sulla controversa storia dei video rubati…

Il famigerato video fu visto da chiunque, e a un certo punto fu pure commercializzato. Ecco perché Kim Kardashian intentò causa contro la Vivid Entertainment, che aveva distribuito il sex-tape sotto forma di film porno dal titolo Kim Kardashian, Superstar. La causa non ebbe conclusione, ma Kim si portò a casa almeno cinque milioni di dollari di risarcimento.

Kim Kardashian - www.cilentolive.com
Un fotogramma del sex-tape di Kim Kardashian con Ray J (captured) – www.cilentolive.com

In tanti sospettarono che la influencer americana avesse sfruttato la diffusione di quel sex-tape per autopromuoversi. Tutta la querelle sarebbe quindi nata come una losca operazione di marketing per il lancio del reality-show che poi avrebbe reso nota la sua famiglia. Possibile?

Kim, da parte sua, si è sempre dichiarata vittima di una violenza mediatica. E ha più volte ripetuto che quel video rubato le ha rovinato la vita. Negli anni ha cambiato spesso versione, accusando prima un hacker, poi un manager senza scrupoli e infine gettando ombre sull’ex Ray J, colpevole di non aver impedito la diffusione della clip e di averla velatamente ricattata. Si è parlato anche di una minaccia a proposito della circolazione su internet altri due video.

La verità sui tre sex-tape registrati da Kim Kardashian con l’ex Ray J

Ora la Kardashian sta per tornare su Disney+ con la seconda stagione della fortunata serie The Kardashians. Tuttavia non è un periodo così semplice per lei… Deve vedersela con le continue accuse dell’ex marito Kayne West e la polemica sulla diffusione di dui nuovi frammenti del sex-tape girato da lei con l’altro ex Ray J.

Kim Kardashian - www.cilentolive.com
Nuovi scandali per Kim (Instagram) – www.cilentolive.com

Anni dopo la loro prima diffusione illecita, i filmati tornano a essere materia di scontro legale. Nella prima serie del reality The Kardashians abbiamo visto Kim attaccare il manager di Ray J, Kris Jenner, che pare stesse cercando di vendere gli altri due filmati intimi della coppia.

A salvare l’onore dell’influencer milionaria intervenne proprio l’ex Kanye West. Il coraggioso West, lancia in resta, e non si sa bene come, riuscì a recuperare le copie originali dei sex-tape ancora “inediti” e a consegnarli alla moglie. Kayne era convinto che i video fossero stati rimessi in giro da Ray J per farsi pubblicità.

Ma Ray non ci sta più. È stufo di tutti gli attacchi subiti da parte di West e delle Kardashian. E così, dopo quattordici anni, ha deciso di rivelare come sarebbero andati davvero i fatti. La sua versione della storia è stata condivisa attraverso un video su Instagram.

Ray dice che tutti i sex-tape sono sempre stati nelle mani della Kardashian, e lui non ne ha mai avuto il controllo. Possiede però email e messaggi che proverebbero la sua versione. C’era un accordo, che non è stato rispettato: “È sempre stato un accordo tra me, Kris Jenner e Kim“.

Fu proprio Ray J a proporre per scherzo l’idea di diffondere il sex-tape. “Avevo visto com’era cresciuta la popolarità di Paris Hilton grazie al sex-tape diffuso sul web dove scopava con il giocatore di poker Rick Saloman. E Kim sembrava d’accordo…

Non ho mai fatto trapelare nulla. Non ho mai avuto un nastro in mio possesso. I tape li aveva lei, a casa sua!” Dunque la minaccia della messa in circolazione dei nuovo video sarebbe un bluff? O qualcun altro, oltre a Kim, possiede copia di quelle immagini? Il giallo continua…