in

Azioni Mediaset: crollo, previsioni 2022

Insegne del gruppo Mediaset a Cologno Monzese. Gli utenti di Mediaset Premium a marzo sono cresciuti a 4,18 milioni in totale, contro i 3,88 milioni di fine 2010 e i 3,73 milioni di fine 2009. Si tratta dei dati che i vertici del gruppo televisivo hanno utilizzando per la presentazione dei dati 2010 agli analisti finanziari. In particolare gli utenti Mediaset Premium sono 1,9 milioni in abbonamento e 2,3 milioni con tessere prepagate. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Mediaset è una società con sede in Italia, operante nel settore del broadcasting, ed offre televisione commerciale attraverso un’organizzazione di business multicanale e multipiattaforma con contenuti in chiaro e a pagamento.
E’ inoltre impegnata nell’acquisizione, gestione produzione e rivendita di contenuti e diritti attraverso società controllate come RTI, Medusa e Taodue; Mediaset gestisce anche attività radiofoniche tramite RadioMediaset. Attualmente è il principale player commerciale in Italia ed uno dei maggiori in Europa, grazie alla produzione di fiction e cinema, tv in chiaro e raccolta pubblicitaria; le sue origini risalgono all’attività di TeleMilano, fondata nel 1978.

 

Quotazione Mediaset

La Pandemia ha effettivamente inciso pesantemente sui conti della società e, di conseguenza, sull’andamento delle azioni Mediaset spa, la società che nel frattempo ha cambiato il suo nome in Mfe-MediaforEurope, è riuscita a limitare i danni e nell’ultimo trimestre del 2020 ha fatto registrare un utile netto di poco inferiore ai 30mln di euro, con una crescita complessiva dell’1,6%, nettamente superiore rispetto ai risultati ottenuti da molti dei principali competitor del settore.
La società ha avviato il nuovo corso delle doppie azioni: Mfe-A e Mfe-B; le azioni, divise in due categorie, non presentano comunque differenze in termini di diritti economici, anche sul fronte dei dividendi, ma ogni titolo B in assemblea dà diritto a 10 voti, mentre il titolo A ne riconosce solo 1. La società ha spiegato la scelta con la necessità di avere maggiore flessibilità aspettando di definire le prossime strategie di aggregazioni europee.
In borsa, il titolo B ha attraversato, ad ogni modo, una vera e propria tempesta, passando dai quasi 5 euro del 2015\16 (mediaset quotazione) al prezzo attuale che, al momento in cui scriviamo, si è attestato su 0,96 euro, in progresso dell’1,6% rispetto alla precedente seduta.
In media, gli analisti raccomandano una posizione Sell-Reduce, poiché il buon risultato nell’ultima giornata e un leggero aumento degli scambi, non hanno invertito il trend ribassista, sebbene il titolo mostri segni di un tentativo di rompere le resistenze ed entrare in un trend rialzista nel medio periodo (quotazioni borsa).
Il target price di 0,9 euro è stato superato e la quotazione borsa si trova a metà strada tra target e stop loss, quindi per chi avesse l’asset in portafoglio o volesse aprire una posizione, occorre monitorare con attenzione le prossime sedute.
Discorso a parte sul titolo A, quotato 0,58 euro, in progresso dello 0,5% sull’ultima seduta; il titolo nel corso dell’ultimo anno ha registrato un calo del 30%.

 

Azioni Mediaset previsioni

Alla fine della settimana scorsa, MFE ha annunciato di aver depositato la richiesta di OPAS presso le autorità del mercato spagnolo, su Mediaset Espana, tra l’altro riducendo la soglia minima di adesione all’85%; se il progetto andasse in porto, i soci di MES scambierebbero le loro azioni con azione del titolo Mef-A (Mediaset azioni).
Le previsioni per le quotazioni Mediaset, dunque, dipenderanno anche da questo fattore; la società ha accusato il colpo dovuto alla pandemia ma mostra incoraggianti segnali di ripresa e volontà di riorganizzazione e sviluppo, tutti elementi che il mercato, in genere, è sempre pronto a premiare.

What do you think?

Deutsche Bank interactive: numero verde, primo accesso, contatti

Azioni Campari, quotazione, previsioni 2022