in

Parco archeologico di Paestum: storia, descrizione, orari, prezzi

Per chi cerca di soddisfare la propria esigenza di cultura, ci sono tantissimi posti da esplorare senza soluzione di continuità. Siti archeologici, bellezze architettoniche e musei costellano il territorio italiano rendendolo una zona dove il piacere della scoperta è di valore assoluto. Il Parco archeologico di Paestum fa parte di questa categoria ed attrae, periodicamente, flussi turistici di qualunque tipo. I ritrovamenti che custodisce gelosamente sono un’autentica meraviglia da ammirare più e volte senza mai stancarsi. In virtù di ciò, occorre fare il punto della situazione su un luogo di interesse della mappa di Paestum che valorizza, in un certo qual modo, Paestum Italy.

Parco archeologico di Paestum: la descrizione di un sito accattivante

Quando ci si chiede cosa fare a Paestum, la risposta a tale quesito la si può trovare nel Parco archeologico Paestum, un sito che non ha nulla da invidiare ad un altro museo Paestum. Questa location legata anche a Velia Salerno appartiene, dal 1998, alla lista dei patrimoni mondiali dell’UNESCO. La sua estensione le consente di avere la necessaria competenza territoriale su aree come il museo archeologico Paestum, lo stabilimento che una volta apparteneva alla Cirio, il sito narrante di Hera Argiva presso la foce del Sele ed altre zone archeologiche e rovine greche di assoluto spessore.

Lo scopo di questo luogo del Cilento Paestum risiede nel salvaguardare quei reperti che hanno contraddistinto la storia di Salerno Paestum. In più, la sua rilevanza è testimoniata da foto di Paestum e video Paestum che circolano anche sul web. Pertanto, ciò amplifica la sua popolarità sia in Italia che all’estero. Le foto Paestum di cui prima sono anche una logica conseguenza dell’attività di ricerca svolta lì. Difatti, il parco Paestum ospita alcuni poli del settore archeologico, artistico e storico che godono, tra le altre cose, di numerose partnership con enti internazionali.

Storia, orari e prezzi

Il Parco archeologico di Paestum wikipedia è una vera e propria culla di storia che fu realizzata nel 1952. Le scoperte che si sono susseguite nel corso dei decenni hanno reso il museo di Paestum al suo interno – e non solo quello – un punto di riferimento per ogni appassionato. Qui, infatti, è possibile trovare resti risalenti all’era paleolitica; in aggiunta a ciò, ci sono reperti e utensili realizzati nel periodo eneolitico. Il parco con i tre templi e il Tempio di Nettuno sono altre meraviglie archeologiche che puntellano Paestum mappa e mappa Paestum. Per non parlare, poi, della Tomba del Tuffatore, restaurata di recente per darle nuova linfa.

La sala delle pitture lucane e le tombe dipinte impreziosiscono ulteriormente un complesso archeologico a dir poco imperdibile. Per riuscire a visitare il Parco archeologico di Paestum nella sua interezza, si suggerisce di andarci quando il tempo Paestum è a dir poco favorevole. Per quanto riguarda, invece, gli orari, si potrà visitare l’area archeologica entro le 16:00 – fino al 31 gennaio 2022. Dal 1° febbraio al 26 marzo del 2022, la chiusura in tal senso è prevista per le 17:30. I prezzi dei biglietti sono i seguenti: 6 euro per l’intero; 2 euro per quello ridotto; 10 euro per il biglietto famiglia (due adulti e un ragazzo che non abbia ancora compiuto 25 anni).

What do you think?

le saline palinuro

Le Saline Palinuro: storia, lido, hotel, Tripadvisor

alici di menaica

Alici di menaica: storia, vendita on line, significato, ricette