Baia degli Infreschi, Marina di Camerota: come arrivarci in macchina, accesso, residence, spiagge

Il Cilento è una terra meravigliosa, a tratti paradisiaca. Offre scorci e vedute tutte da invidiare, attività rilassanti e avventuriere al tempo stesso, ottimo cibo e il mare combinato con il sole.

Dopo, non per ordine di bellezza, Pioppi, Palinuro, Acciaroli, Castellabate c’è il fascino della Baia Infreschi, nota anche come Cala degli Infreschi. Dove si trova esattamente la Baia degli Infreschi? A Marina di Camerota dove viene anche chiamata porto Infreschi o punta degli Infreschi.

Nonostante le sue ridotte dimensioni la Baia degli Infreschi Camerota è stata gratificata con riconoscimenti 8 anni fa. Inoltre, la baia infreschi Cilento ha un litorale costituito da sabbia e sassolini, con mare limpidissimo.

Per saperne di più

Ma alla Baia degli Infreschi come arrivare? La Baia Infreschi Marina di Camerota è nota per il mare, la spiaggia e per l’attività di trekking che rende possibile. Pertanto, c’è proprio un tragitto baia degli infreschi trekking con avvio da Lentiscelle. Oppure basta cercare su internet Marina di Camerota escursioni o Marina di Camerota gite in barca per approdarvi direttamente dal mare. Sono diverse le associazioni che organizzano le gite in barca a Marina di Camerota, ma anche le gite in barca da Marina di Camerota non sono niente male! Se poi si preferisce muoversi con la propria macchina il punti di avvio è Lentiscosa.

Baia degli Infreschi Marina di Camerota

Il Porto Infreschi Marina di Camerota è un luogo protetto della costiera cilentana. Caratteristiche sono le sue grotte, sotto la superficie del mare che di fatto è profondo, ma anche sopra. Inoltre, nei pressi bisogna assolutamente visitare la baia del Pozzallo con un parcheggio distante diversi minuti.

Dove soggiornare se si vuole visitare Marina di Camerota Baia degli Infreschi? Ecco di seguito riportati una serie di baia degli infreschi hotel. Tra i migliori abbiamo il Blue Pearl, poi il tre stelle Hotel Calanca, seguito dal villaggio sempre a tre stelle Cala di Luna. A quattro stelle c’è, invece, il Relais Pian delle Starze e l’Hotel America.

In generale, sarebbe meglio non visitare questi luoghi nel periodo di alta stagione in quanto sono molti i turisti e i cittadini locali che vi si recano e non si godrebbe tutta questa bellezza al massimo. Ancora, oltre alla tintarella, sono diverse le attività offerte e rese possibili dal territorio e vanno dal semplice relax, alle gite in barca fino allo snorkeling. Per chi non lo sapesse, lo snorkeling è il termine tecnico per indicare quello che tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo fatto a mare: indossare gli occhiali e andare sott’acqua senza immergersi completamente o andando a fondo, semplicemente per ammirare le meraviglie nascoste o celate dal mare e dal fondale. Qui, il clima soleggiato e senza vento non permette di svolgere l’attività del surf o le sue varianti, ma se ci si sposta nelle zone più nascoste o riparate del Cilento è possibile farlo. Per quanto riguarda l’aspetto culinario, la cucina cilentana è davvero squisita e sono consigliati e ben recensiti sui social la maracucciata, la classica caprese e il vino locale.