Slow food Cilento, i migliori locali e i migliori piatti da assaporare, ecco quali sono

Il Cilento non è solo spiagge, siti archeologici e borghi per conquistare quanti più turisti possibili ogni anno. Il Cilento è una realtà innovativa e storica, pulita e genuina al tempo stesso. Queste caratteristiche le possiamo trovare soprattutto nell’aspetto alimentare e culinario, in particolare nei presidi slow food. Ma cosa sono i presidi slow food? Sostanzialmente, è una nuova realtà ecosostenibile, dove dei consorzi cercano di incentivare e sostenere la cultura (e la coltura) dei prodotti made in Italy. I presidi slow food Italia vanno a sottolineare l’importanza di tutto ciò che è autoctono e non contaminato, nella cucina così come in certe maestrie.

Presidi slow food Cilento

Quando parliamo di presidi slow food Campania facciamo riferimento allo slow food presidio di ogni città e provincia al suo interno. Alcuni prodotti slow food Campania sono il carciofo di Castellamare, i pomodori e le albicocche di Napoli, alcuni legumi dell’Irpinia. Tuttavia, quando parliamo di presidio slow food Campania non possiamo escludere il Cilento e i suoi prodotti deliziosi quali la cacioricotta, il fico, le olive salella, il carciofo bianco, le salsicce e la mozzarella nella mortella.

Quali sono i locali del Cilento food in cui è possibile assaporare tutte queste pietanze?

Alcuni locali cilentani in cui è possibile assaporare questi prodotti presidio slow food sono Sapori della mia terra, in cui abbiamo prodotti a km 0 quali fichi e marmellate, ortaggi e altra frutta, La tenuta bianca, produttrice di mozzarella e altri latticini di bufala, Agriturismo Carretiello con le sue prelibatezze a base di salumi, pomodori, peperoncini, fichi bianchi, uva, crostate e la borragine, Azienda Belleli, Fattoria Cavallo con cibo genuino a base di salumi, formaggi, vino, fiori di zucca e frutta.

Altri locali del genere sono il Ristorante Il Ceppo, il quale unisce costume e modernizzazione in particolare nel settore enogastronomico, Paisà, Zagreus bar a Castellabate con aperitivi a base di prodotti bio e autoctoni, come salumi, spremute, tartare di tonno rosso e agrumi, La frescura del principe a Roccadaspide con la gustosa cheesecake alla stracciatella homemade, la porchetta e un antipasto segreto, la Pasticceria Cuor Cilento con panettoni artigianali a base di cioccolata, cannella, frutta, dolci e torte tutt’altro che dietetici, ma almeno genuini.

Ancora, ci sono Cilento food boutique ad Acciaroli con la selezione di salumi come la soppressata di Gioi, i biscotti murzelletti e le praline di fichi, la Pizzeria Eden che propone anche aperitivi, taglieri e prodotti della dieta mediterranea, e l’Occhiano con piatti a base di borragine, ciambotta, verdure e i famosi fusilli di Felitto con il ragù.

 

Queste sono solo alcune tra le migliori attività del Cilento che propongono questa sana e ricca cucina, che non permette mai agli chef e ai suoi clienti di dimenticare gli esordi con le ricette della tradizione e della nonna, stando sempre al passo con i tempi e le nuove creazioni frutto di tanta passione nei laboratori.

Insomma, una delle gioie della vita è, senza dubbio, il cibo e se si mangia in modo salutare salvaguardando il proprio territorio vinciamo tutti.