Tu sei qui
Home > ATTUALITA' > SCATTA IL PIANO DI RIDIMENSIONAMENTO PER LE SCUOLE IN PROVINCIA,A VALLO DELLA LUCANIA RESPINTA LA RICHIESTA PER L’AGRARIO

SCATTA IL PIANO DI RIDIMENSIONAMENTO PER LE SCUOLE IN PROVINCIA,A VALLO DELLA LUCANIA RESPINTA LA RICHIESTA PER L’AGRARIO

SALERNO -Rivoluzione nella rete scolastica del salernitano.Ad essere coinvolte anche molte scuole del Cilento.Ma vediamo il quadro completo del   Piano di dimensionamento della rete scolastica e programmazione dell’offerta formativa per l’anno sociale 2018-2019. La proposta è stata elaborata a seguito di una serie di conferenze, a cui hanno preso parte amministratori comunali, dirigenti scolastici, organizzazioni sindacali e il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale. Gli incontri hanno avuto la finalità di coordinamento e di supporto alle attività di programmazione della rete scolastica di competenza delle am m amministrazioni locali e di ascolto, confronto, consultazione e valutazione delle richieste pervenute dalle istituzioni scolastiche e dai Comuni. Tra le 39 proposte solo 7 sono state bocciate. Scendendo nei particolari non è stata accettata la richiesta dell’Iis “T. Confalonieri” di Campagna di attivazione di una sezione del liceo classico e di una sezione del liceo scientifico in quanto l’offerta relativa a tali istituzioni scolastiche è già garantita sul territorio; la richiesta del Comune di Sassano di istituzione di un liceo m usicale in quanto nell’ambito comunale non sono presenti licei; la richiesta del Comune di Vallo della Lucania di attivazione di un istituto tecnico agrario in quanto non suffragata da analoga richiesta da parte di alcun istituto di istruzione superiore con sede nello stesso Comune; la proposta del Comune di Ogliastro Cilento e del Comune di Rutino di aggregazione tra di loro e con altri Comuni in quanto la stessa avrebbe come portato la perdita di un’autonomia esistente; la proposta del Comune di Castel San Lorenzo di aggregare all’istituto comprensivo il Comune di Aquara, per mancanza di analoga richiesta da parte di quest’ultimo Comune, e perché trattasi di istituto normo dimensionato. Tra i pareri favorevoli, invece, da rimarcare quello dell’Itis Paciotti di Scafati con l’istituzione Ipia, indirizzo manutenzione e assistenza tecnica; dell’Iis di Baronissi, per l’istituzione di un liceo musicale, di un liceo scientifico, con indirizzo bilingue e curvatura socio sanitaria; dell’Iis “Galileo-Palo” di Salerno, per l’indirizzo istruzione tecnica/sistema moda; dell’Iis “ Gloriosi” di Montecorvino Rovella per l’attivazione del liceo sportivo; dell’Iis “Giovanni XXIII” di Salerno, per l’attivazione di nuovi corsi di studio e il rilascio dei seguenti diplomi: conduzione di apparati e impianti marittimi, logistica, corso serale trasporti e logistica, pesca com merciale e produzioni ittiche; dellTis “Trani-Moscati” di Salerno, per l’attivazione di nuovi indirizzi scolastici (gestione delle acque e risanamento ambientale, pesca commerciale e produzioni ittiche, servizi culturali e dello spettacolo) e dei percorsi di II livello per adulti (manutenzione e assistenza tecnica, industria e artigianato made in Italy, servizi per la sanità e l’assistenza sociale); dell’Iis “Della Corte-Vanvitelli” di Cava de’ Tirreni, con l’attivazione degli indirizzi: diploma di istruzione tecnica (indirizzo sistema moda, inform atica e telecom unicazioni, agrario agroalim entare e agroindustria).Gaetano de Stefano

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: