Tu sei qui
Home > CILENTO > DOPO GLI ARRESTI DI IERI NEL BASSO CILENTO TREMANO IN MOLTI

DOPO GLI ARRESTI DI IERI NEL BASSO CILENTO TREMANO IN MOLTI

SAN GIOVANNI A PIRO. Avevano creato una vera e propria “filiera” dello spaccio. Dopo essersi riforniti di droga nell’hinterland salernitano e nel nord della Calabria la piazzavano nel Golfo di Policastro attraverso la cessione per la vendita ai consumatori del posto, alcuni dei quali minorenni.
Sono 6 le persone destinatarie di un provvedimento di custodia cautelare in carcere, sorprese in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro coordinati da quelli della Compagnia di Sapri, nell’ambito di una capillare operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti che ha interessato l’intero Basso Cilento. In carcere sono finiti il 28enne Andrea Fiore, residente alla frazione Lentiscosa di Marina di Camerota, capo e mente dell’organizzazione criminale, il 21enne Francesco D’Angelo, il 32enne Felice Paradiso ed il 23enne Alessio Magliano di San Giovanni a Piro, ed il 37enneAlessandro Petrone di Ascea. I carabinieri sono a caccia di un’altra persona, un 28enne marocchino anch’esso interessato dal provvedimento di custodia cautelare.
Nei confronti di altri 3 giovani – la 24enne Lucia Cetrangolo, il 25enneWalter Magliano ed il 32enne Saverio Vita, tutti di San Giovanni a Piro– i militari dell’Arma hanno applicato la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Per gli arrestati si sono aperte le porte del carcere di Vallo. In più altre venti persone sono state denunciate a piede libero; dovranno rispondere dei reati di acquisto e cessione di stupefacenti.Vito Sansone

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: