Tu sei qui
Home > Agropoli > OSPEDALE DI AGROPOLI DE LUCA-CALDORO DISASTRO SANITARIO CAMPANO POLITICAMENTE UN PUZZ E NAT FET Di Sergio Vessicchio

OSPEDALE DI AGROPOLI DE LUCA-CALDORO DISASTRO SANITARIO CAMPANO POLITICAMENTE UN PUZZ E NAT FET Di Sergio Vessicchio

agropoli

Due presidente così scadenti e uguali mai la Campania si sarebbe potuta immaginare di avere e invece eccoli qua.Uno salito al potere dopo gli sfaceli dell’altro ma la cosa triste e grave è che nelle ultime due elezioni alla regione sono stati loro i protagonisti.Una vergogna. Entrambi hanno fatto sfaceli nella sanità ma non solo.Forse De Luca in tema di viabilità nel Cilento qualcosa ha fatto ma niente di eclatante,ordinaria amministrazione.Entrambi hanno inciso negativamente sull’ospedale di Agropoli.Caldoro e i suoi amichetti lo hanno chiuso per fare un dispetto ad Alfieri De Luca ha fatto di peggio facendo credere che lo avrebbe riportato in vita piano piano e invece lo ha lasciato con qualche letto e un vuoto enorme.In mezzo i cittadini agropolesi e del comprensorio e quelli di Castellabate sappino che i loro amministratori il sindaco Spinelli e la vice sindaca Maiuri entrambi con pruriti di candidature altolocate hanno pensato alle loro carriere politiche invece di fare le barricate.L’ospedale di Agropoli è anche di Castellabate ma è anche di Capaccio Paestum.Tutti a fare la guerra ad Alfieri e lo hanno colpito nel bene più sensibile.Prima ancora la guerra all’ospedale di Agropoli,in questo caso non ad Alfieri,l’aveva fatta la Asl di Vallo della Lucania depotenziando l’ospedale di Agropoli e rendendolo vulnerabile alla chiusura.Tutti hanno sbattuto contro questo ospedale anche i cittadini i quali spesso e volentieri ripetevano: “E’ meglio co chiurun”non trovando servizi adeguati e risposte concrete perchè regione e asl non lo potenziavano.Politicamente parlando la città di Agropoli deve ringraziare una sola persona Antonio Bassolino promise di aprirlo e lo aprì dopo di lui lo hanno praticamente distrutto e portato allo sfascio,tutti quanti.Noi mai abbiamo apprezzato un cinque stelle ma l’altra sera a sentire Di Maio accusare i partiti tradizionali di chiudere gli ospedali è stato come avere un aiuto quanto meno nella lotta a far sapere le responsabilità e le colpe di chi ha operato questo scempio.Assassini,sono solo assassini tutti coloro che hanno governato il territorio perchè un ospedale non si chiude si rafforza.Non ci siamo ma fidati di De Luca un comunista della prima ora che pensa solo a sistemare i figli in politica e a fare promesse da pulcinella e infatti eccolo qua a prendere in giro Alfieri e la gente.Anche lui come Valiante per portare avanti il figlio combatte Alfieri,un film già visto e quale migliore occasione prendersela con l’ospedale della zona dove è forte Alfieri. Per questo motivo ci fanno schifo tutti. Valiante lo ha fatto svuotare. Caldoro ha chiuso l’ospedale,De Luca non lo ha riaperto.Sono tutti e tre sullo stesso livello.Qui la gente muore mentre loro fanno carriere politiche.Ma De Luca se lo mettesse in testa,gli sarà riservato lo stesso trattamento di Caldoro e dei suoi uomini e di Valiante il quale quando passa per Agropoli ha vergogna di esistere.Ma anche il nostro territorio non esprime una classe dirigente all’altezza,si pensa al proprio orticello se è vero come è vero che Alfieri e Coppola a parlare con i vertici dell’asl per questioni relative all’ospedale ci portano gli scemi del paese.Facessero bene a starsene a casa tutti quanti. Questo è troppo.Basta prese in giro,basta persone che giocano sulla pelle e la salute della gente.Invochiamo i forconi e ribaltiamo il tutto.Salvini e Di Maio lo sappiano,qui prenderanno i voti ma poi vogliamo la loro attenzione altrimenti faranno la fine degli altri.Sergio Vessicchio

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: