Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI TORNA IL DOPPIOSENSO A VIA MOIO. L’OPPOSIZIONE ATTACCA

AGROPOLI TORNA IL DOPPIOSENSO A VIA MOIO. L’OPPOSIZIONE ATTACCA

Finalmente dopo un’estate di disagi torna il doppio senso a via moio. infatti questa mattina il comune sta provvedendo a ripristinare il doppiosenso. L’opposizione guidata da Emilio Malandrino attacca ancora la maggioranza con un comunicato stampa.

14199751_1127699260658403_6683843520448572746_n

MARCIA INDIETRO DEL SINDACO ANZI TEMPO!

 

Finalmente, con largo anticipo rispetto alle previsioni, l’Amministrazione Comunale torna sui suoi passi. L’ormai famoso SENSO UNICO di via MOIO, tra i pochi sensi a non aver  “SENSO, da stamattina (Ordin. N. 80 del 29/08/2016) ritorna al suo naturale percorso che, a nostro avviso, mai aveva creato problemi, a differenza dell’assurda “sperimentazione” studiata da qualche esperto “docente oxfordiano” in materia di viabilità.

Un  metaforico grazie va al Sindaco essendo, probabilmente, il Nostro, abituato ad essere gratificato anche quando viene sollevato un problema, sul quale diventa – molto raramente – necessario ed opportuno ricredersi. Come abitudine consolidata, a mio avviso, accade che, verosimilmente,  il ripristino di veritieri ed innegabili diritti debba trasformarsi improvvisamente nella “concessione” di straordinari  “favori”.

Caro Primo Cittadino, da quando qualche voce dall’opposizione si è finalmente sollevata credo, avendone ben donde, che le cose non sono, non possono essere, e non saranno necessariamente più così.

Non sarà così perché, come nel caso del senso unico, in maniera costruttiva e non strumentale qualcuno, appartenente al ruolo istituzionale ha mosso dei giusti rilievi, ha affrontato delle criticità, ha sollevato forte la voce Popolare perché da esso delegato, accompagnando te e la tua maggioranza, non senza sforzi,  obbligatoriamente, come è giusto che sia in una forse ritrovata democrazia, a  verificare, analizzare e riflettere su qualcosa  e quindi a capovolgere  una errata posizione.

Il ripristino di una cosa corretta, il prendere atto di aver fatto una azione poco avveduta, il riconoscere un involontario  errore, anche politico-amministrativo,  che non poco disagio ha ed avrebbe  continuato a generare,  fa onore a chi, se scevro da livore politico, fa un atto di ripensamento e di reintegro dell’azione più sensata ed utile alla propria Comunità.

Il ruolo dell’opposizione, ricordo le mie tre specifiche interrogazioni Consiliari unitamente a quelle dei consiglieri Abate e Rizzo, nonché la nostra corale, puntuale e calorosa  discussione in Consiglio Comunale avrà senz’altro “aiutato” l’Amministrazione a riflettere ed a cambiare idea sulla scelta, riuscendo persino a mettere d’accordo, finalmente, Sindaco e Vicesindaco i quali, probabilmente, non avevano avuto tempo di confrontarsi e all’inizio viaggiavano, quindi, su direzioni diverse.

E’ questo un invito al Sindaco a riflettere e ripensare nell’ultima parte della esperienza amministrativa agropolese, se ritenesse opportuno, anche su altre delicate questioni da noi sollevate: il “bancomat della strada”  meglio noto come AUTOVELOX (strumento di tutela e prevenzione o mezzo vessatorio e  tediante per gli automobilisti?) il reiterarsi di nuovi mutui trasformabili in ulteriori debiti per la Comunità; il surplus di personale “non meglio identificato” presso la casa comunale e/o l’ingresso  attraverso cooperative sotto l’egida della attenta direzione di alcuni di voi; la gestione più democratica del teatro; la ripresa di una azione vera e concreta per la riapertura del  nostro Ospedale; il risanamento dell’area Lido Azzurro.

Speriamo che questo primo passo,  sia un buon inizio per l’avvio di un confronto aperto che, anche se da posizioni diverse e contrastanti, non perda mai il rispetto reciproco. Da parte nostra, la buona volontà  c’è tutta!

dott. Emilio Malandrino

capogruppo Consiliare

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: