Tu sei qui
Home > Agropoli > Agropoli, al via il progetto “DSA e dintorni” Per una scuola più inclusiva

Agropoli, al via il progetto “DSA e dintorni” Per una scuola più inclusiva

Parte “DSA e Dintorni”, un progetto promosso dall’amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Franco Alfieri, e finanziato dai Piani di Zona S8. Curato in sinergia con la sezione provinciale dell’Associazione Italiana Dislessia e l’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile – Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Salerno, il progetto si pone l’obiettivo di ampliare le conoscenze metodologiche, didattiche, operative e organizzative necessarie a rendere la scuola concretamente inclusiva per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento.

municipio-di-agropoli

Rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio dell’Unione dei Comuni Alto Cilento, il progetto prevede un’indagine conoscitiva e un percorso formativo rivolto al personale docente, attività di screening finalizzate all’individuazione precoce di casi sospetti a scuola e l’attivazione di uno sportello di consulenza a cui possono accedere genitori, docenti e studenti che intendono ottenere chiarimenti o informazioni sulla tematica.

 

«La dislessia e più in generale i disturbi specifici dell’apprendimento sono un fenomeno emergente di grande impatto sociale – afferma il sindaco Franco Alfieri – E’ per questo motivo che l’amministrazione comunale ha deciso di attuare sul territorio il presente progetto, anche alla luce della Direttiva Ministeriale sui Bisogni Educativi Speciali del 27 dicembre 2012 che sostanzialmente completa il quadro italiano dell’inclusione scolastica».

 

«La scuola – afferma il vicesindaco Adamo Coppola – è innanzitutto un luogo di sviluppo e di crescita. Bisogna riappropriarsi di una visione pedagogica che metta in primo piano i bisogni dello studente e prediliga disegni, azioni e interventi coerenti con i principi dell’inclusione».

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: