Tu sei qui
Home > CILENTO > CAPACCIO, DISERBANTE SULLA SPIAGGIA: INTOSSICATI

CAPACCIO, DISERBANTE SULLA SPIAGGIA: INTOSSICATI

capaccio

Quello che sembrava essere un semplice atto vandalico potrebbe rilevarsi un atto finalizzato a liberare la spiaggia dalla vegetazione per la collocazione di uno stabilimento balneare. Al momento e’ solo un’ipotesi al vaglio degli inquirenti. Intanto stamattina quel diserbante buttato ieri notte sui gigli di mare è stato causa di un malore dovuto ad intossicazione. Una coppia che si trovava in spiaggia, tra il lido Kennedy e il Chelys Beach Paestum, improvvisamente ha accusato un malore per i fumi sprigionati dal diserbante. I due bagnanti, verso le 10,30, sono stati soccorsi dagli operatori del 118 della rianimativa della Croce Azzurra e trasportati all’ospedale di Roccadaspide entrambi per intossicazione. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri e della polizia municipale. Inoltre è stata allertata anche l’Asl. Il tratto di spiaggia libera interessato è stato sottoposto a sequestro proprio dall’ASL Salerno dal Dipartimento di prevenzione. L’area è stata interdetta alla sosta e transito per 48 ore e fino alle ore 23 del 25 giugno 2018. LE INDAGINI A spruzzare il diserbante per distruggere la vegetazione sarebbero stati due uomini che, attrezzati con apposite pompe a spalla, si sono recati sul posto intorno all’una di questa mattina. A sorprenderli la guardia notturna del lido adiacente il tratto di spiaggia. Sono stati allertati i carabinieri che, a quanto sembra, sono riusciti a identificare i due uomini. Le indagini sono in corso. Stanotte non sarebbe stata la prima volta che è stato spruzzato il diserbante su quel tratto di spiaggia. Non si tratterebbe di atti vandalici come era stato ipotizzato all’inizio. Potrebbe essere solo una coincidenza ma su quello stesso tratto dovrebbe sorgere un lido. É chiaro che è solo una delle piste seguite dagli inquirenti. Saranno le indagini a chiarire la vicenda abbastanza anomala. Intanto a farne le spese oggi sono stati i due bagnanti intossicati e gli altri costretti a sgomberare la spiaggia in via precauzionale, oltre ai danni causati alla vegetazione dunale. Comunque la si guardi una brutta vicenda sulla quale la magistratura fara chiarezza. Sono state trovate le pompe che sono state abbandonate durante la fuga oggetto di indagine. Angela Sabetta

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: