Tu sei qui
Home > Agropoli > ANDATA FINALE PLAY OFF,IL’AGROPOLI PAREGGIA IN CASA CON IL CASTROVILLARI 1-1

ANDATA FINALE PLAY OFF,IL’AGROPOLI PAREGGIA IN CASA CON IL CASTROVILLARI 1-1

 

Finisce 1-1 la   finale di andata dei play off tra Agropoli e Castrovillari.Corsa contro il tempo per gli uomini dell’Agropoli servizi che hanno assicurato il campo e lo stadio dopo le fatiche dell’atletica leggera.La gara è stata lenta e soporifera davanti ad una cornice di gente molto interessante.Non si poteva chiedere di più alle due squadre dopo 10 mesi di duro lavoro e sotto un sole cocente.I delfini hanno mostrato quei limiti strutturali in attacco che l’hanno condizionata per tutto il campionato.Alla fine di questa gara qualcosa in più avrebbero meritato non fosse altro perchè hanno mostrato più autorevolezza nell’approccio alla gara e nella ripresa hanno avuto spazi enormi che i tre attaccanti non hanno saputo sfruttare.L’Agropoli paga anche la presenza di un allenatore scarso in panchina incapace di leggere la partita e di sbagliare schema ogni volta.Per far giocare quella larva di Capozzoli ha riproposto un improbo 4-3-3 e ha fatto una frittata esagerata.Ha retto bene il centrocampo,Lopetrone,Santonicola e Guadagno bene bene in tutto anche a cerniera di una difesa che non ha mai rischiato niente.Il Castrovillari non ha mai tirato,è stato inconcludente e il vantaggio su rigore di Di Deo a ripresa in corso ha fatto sbilanciare gli ospiti che hanno lasciato spazi larghissimi nei quali Capozzoli e Maione due autentiche larve umane non hanno saputo inserirsi.Quando si parla di Capozzoli si devono vedere le partite.Una zavorra,Maione no ne parliamo uno schifo di calciatore ,due volte davanti al portiere e altrettanti orrori.L’allenatore aveva indovinato a cacciare Capozzoli senza il quale l’Agropoli era riuscito a recuperare punti al Sorrento ma si è fatto travolgere dalla pressioni e lo ha rimesso in squadra inguaiando tutto.Nella fattispecie ha sbagliato le sostituzione(ci meravigliavamo se le indovinava)ha tolto Santonicola,ha un momento di forma molto positivo,e la squadra è crollata,ha dato il campo agli avversari che hanno pareggiato a pochi minuti dalla fine su calcio d’angolo.Un ennesima frittata,speriamo sia l’ultima.Ritorno tra sette giorni senza Hutsol e Lopetrone nei   delfini i qui dirigenti farebbero bene a non portare l’allenatore a Castrovillari esonerandolo subito. Sergio Vessicchio

LE PAGELLE

Spicuzza 6 mai impegnato incolpevole sul goal.

Hutsol 7 ottima gara sia in fase di copertura che di rilancio.E’ cresciuto tantissimo e anche se impiegato esterno ha saputo fare tutto e bene.Non ci sarà al ritorno.

Iommazzo 5 una delle sue partite meno belle ma per uno che ha abituato la gente a prestazioni sempre eccellenti vederlo appoggiare male e coprire con poca dimestichezza è sembrato strano.Rimane un big della squadra.

Lopetrone 6,5 Imposta il gioco con disinvoltura e con geometrie sempre nuove.Copre bene ed è assistito altrettanto bene dai due interni.Anche per lui niente ritorno.

Di Deo,6,5 bravo in tutto anche nel tirare il rigore,un acquisto di estrema importanza.

Pascuccio 6,5 alla fine due punti di sutura come se non bastesso quelli avuti con il Nola.Attento e preciso ha annullato insieme con di Deo lo spauracchio Catania.

Capozzoli 4 questa volta non c’è stato il goal che annulla la scadente prestazione.Una larva,lento,impacciato,non supera mai l’uomo,non da palloni,sembra un under alle prime armi perchè non ha nemmeno il passo.Un ex giocatore e quando si accorge che una volta era bravo mette Maione davanti al portiere ma è come mettere una pallottola in una pistola sbagliata.Ancora non si convince che deva andare a lavorare,il calcio per lui è out.Un fallimento.

Santonicola 7ottima partita ancora una volta,quando accellera e quando copre fa la differenza a centrocampo,quando è uscito la squadra ne ha risentito ed è crollata.Purtroppo l’allenatore non ci arriva.

Bozzi 5 Tanto impegno ma francamente ancora niente,ancora non si sblocca.E nella mediocrità di Capozzoli e Maione ci finisce anche lui.

Guadagno 6,5 E’ alle soglie del grande calcio,è il capitano della nazionale di serie D e lo ha fatto vedere con delle giocate sontuose.

Maione 4 Due palle goal tutte e due sui suoi piedi e tutte e due sciupate.Lo mettono attaccante e dicono che è un esterno.Lo mettono esterno e dicono che è una punta.La realtà è che non si tratta ne di un attaccante ne di un esterno e ne di un calciatore.Anche  per lui  la madre il padre trovassero un posto di lavoro invece di proporlo continuamente per farlo giocare.Un bel concorso o nell’azienda di famiglia l’edicola e si risolve il problema e via al calcetto con gli amici.Il calcio è un’altra cosa.

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: