Il vero volto di Fedez | Parla l’amico ritrovato: “È cattivissimo e vendicativo”

Fedez: cattivissimo e spesso vendicativo. Così lo ha descritto qualcuno che lo conosce molto bene. Un amico di lunga data e un ex stretto collaboratore che, dopo qualche anno di opportuno distacco, è tornato a frequentarlo accettandolo così com’è.

J-Ax ha cominciato a collaborare con Fedez all’inizio del 2016, e poco dopo il duo ha pubblicato il singolo Vorrei ma non posto. Il successo di quel brano ha cementato un rapporto artistico e imprenditoriale che ha portato nel 2017 all’album Comunisti col Rolex: il disco italiano più venduto dell’anno.

Fedez è cattivissimo? - www.cilentolive.com
Cattivissimo Fedez (Instagram) – www.cilentolive.com

La collaborazione è ovviamente andata avanti: Fedez e J-Ax hanno fondato una società, un’etichetta, si sono messi a produrre nuovi artisti, a organizzare tour (con importanti sold-out) e a sfornare altri singoli-tormentoni, fino all’ultimo brano estivo del 2018, Italiana. Poi, a un certo punto, il rapporto si è spezzato. La grande amicizia, che era diventata occasione di stretta collaborazione professionale e artistica, si è dissolta in poche ore, più velocemente di come era sbocciata. Tutti i progetti in comune sono stati archiviati e sconfessati, e i due hanno cominciato a dirsene di tutti i colori.

Per circa tre anni i due rapper non si sono parlati. Poi la scorsa primavera c’è stato un riavvicinamento. Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, ha ufficializzato la pace con J-Ax con un post su Instagram. I due posavano abbracciati, e sotto compariva la didascalia: “Ed eccoci qua, con un po’ di capelli bianchi in più, due padri, due mariti e forse un po’ più adulti di prima. Abbiamo imparato che è facile lasciarsi le persone alle spalle e che invece per mettere da parte l’orgoglio e tornare a riabbracciarsi anche quando ci si è fatto del male ci vuole coraggio“.

Federico Lucia, intervistato qualche anno fa da Peter Gomez, aveva raccontato di essersi sentito tradito da J-Ax. Una storia di bugie a proposito di manovre societarie e soldi. Una paio di sere fa J-Ax  è stato ospite a Belve, il programma di Francesca Fagnani, e ha parlato di nuovo del loro litigio e del loro riavvicinamento.

J-Ax descrive il vero Fedez: è cattivissimo

Mi sento di essere stato corretto con lui“, ha detto Alessandro Aleotti, meglio noto come J-Ax. “Quello che ho detto a lui è questo: in quel momento mi è stato diagnosticato un esaurimento nervoso e anche a lui. Non eravamo in perfetta forma e quello ha contato molto”. La Fagnani gli ha chiesto di descrivere il collega, e Aleotti è stato piuttosto preciso nel suo giudizio: “Fedez è timido ed estroverso, buonissimo e cattivissimo. Quello che fa di bene lo fa perché gli viene dal cuore e ci tiene davvero”.

J-Ax e Fedez - www.cilentolive.com
La foto della pace (Instagram) – www.cilentolive.com

E qui J-Ax ha tirato in ballo il vizio di Fedez di ostentare i propri gesti di generosità: “Lui condivide la beneficenza, ma come tutto il resto. Certe volte è cattivo. Per esempio quando pensa che tu gli abbia fatto male davvero. Io gli dicevo: Guarda che lui non ti ha fatto del male, non ti accanire così con quello. Vendicativo… Cattivo in certi momenti“.

E qui il rapper milanese ex Articolo 31 ha fatto un esempio: “Ci sono cose che non augureresti mai a nessuno, e lui nei momenti di rabbia le augurava. Ma adesso sarà cambiato… Io parlo di quando era più giovane, di diversi anni fa. Dimentico sempre che lui è molto più giovane di me.”

La Faragni gli ha chiesto l’amicizia è tornata profonda come un tempo. J-Ax si è stretto nelle spalle: “Non ci sentiamo tutti i giorni, ma è ripartita la nostra amicizia. Dopo la sua diagnosi lui ha parlato con Chiara e subito dopo con me”.