Raoul Bova, confessione disarmante: “Non so recitare… sono un disastro”

Raoul Bova è uno degli attori più amati del cinema italiano, ma anche dei più criticati. In tanti lo accusano di essere poco espressivo se non addirittura incapace. E da quando ha preso il posto di Terence Hill in Don Matteo le critiche si sono moltiplicate.

Ma l’attore romano non se l’è mai presa a male. Anzi… ci ha sempre riso su e ha continuato a lavorare. Ormai lavora sul set da trent’anni! Quindi commuove e spiazza un po’ il fatto che in una recente intervista a Il Messaggero abbia candidamente confessato di non sentirsi tecnicamente adeguato al ruolo di attore.

Raoul Bova nei panni di don Massimo nel nuovo Don Matteo - www.cilentolive.com
Il cinquantunenne Raoul Bova (Instagram) – www.cilentolive.com

Non so recitare, sono il primo a dirlo“, ha dichiarato il bel Raoul Bova. “Ho fatto fortuna con una sola espressione, poi ne ho imparate un altro paio…“. Non contento di questa disarmante confessione, ha poi ammesso: “Tecnicamente sono un disastro, ma ci ho sempre messo il cuore. La verità viene prima della recitazione”.

Eppure, il nostro Bova di carriera ne ha fatta… Dopo aver fatto il debutto televisivo italiano, Bova ha interpretato il ruolo di un istruttore di sport acquatici nel film commedia romantica del 1993 Piccolo grande amore ed è stato protagonista in tantissime fiction e commedie sentimentali. Nel 2002, esordì addirittura nel cinema americano apparendo nella commedia poliziesca Avenging Angelo . Recitò anche con Diane Lane in Under the Tuscan Sun e al fianco di Sanaa Lathan nel film di Alien vs. Predator. Ha fatto una particina in The Tourist (del 2010) e in Tutte le strade portano a Roma con Sarah Jessica Parker.

Raoul Bova spiazza tutti: “Non so recitare…

Nel 2018 ha interpretato il ruolo di papa Sisto IV nella pluripremiata serie in costume Medici. E nel 2019, ha recitato al fianco di Kate del Castillo in La Reina del Sur. I suoi film in coppia con la Cortellesi, votati maggiormente alla commedia, non sono male… Ha lavorato con Pupi Avati, con Monica Guarritore, Giuseppe Tornatore, Ferzan Özpetek e altri grandi registi.

Raoul Bova ammette di non saper recitare - www.cilentolive.com
Raoul a vent’anni (Instagram)

Poi nel 2008 ha recitato accanto a Madonna in uno spot pubblicitario della Max Factor. E pare che sia stata proprio la Ciccone a volerlo. Insomma, con un curriculum così, tanto scarso non può essere. O no?

La sincerità e l’umiltà di Raoul Bova sono ammirevoli. Ma è certo che si possa permettere di essere tanto autocritico proprio perché sa di essere amato dal pubblico e apprezzato da registi e colleghi. Sempre a Il Messaggero Bova ha raccontato di un provino catastrofico che nel 2003 gli impedì di girare Tomb Raider con Angelina Jolie. “Sentivo la pressione e sbagliai tutte le battute, così presero Gerard Butler al posto mio. Anni dopo, sul set di The Tourist, Angelina Jolie mi confessò di aver fatto il tifo per me…“, dice l’attore. E poi conclude: “Magari, se avessi superato il provino, sarei ancora a Hollywood. Ma sono contentissimo di com’è andata”.

Presto l’attore romano tornerà sul grande schermo in The Christmas Show. Un film sul Natale, leggero leggero, dove reciterà con Serena Autieri. Ed erano sette anni che Raoul non lavorava più al cinema. Se ne è sentita la mancanza?