Ángel Di Maria fa infuriare gli juventini | Parole ingrate a poche ore dall’eliminazione in Champions

Molti tifosi della Juventus hanno sperato fino all’ultimo che Ángel Di Maria potesse risolvere con la sua classe i problemi tecnici di una squadra in crisi. Ma l’attaccante argentino ha gelato tutti con dichiarazioni poco incoraggianti.

Di Maria non sembra troppo preoccupato dalla brutta situazione juventina in Campionato e in Champions. Pensa al Mondiale in Qatar e poi al club dove chiudere la sua carriera. Per l’attaccante il futuro, in un certo senso, è già scritto.

Di Maria linguaccia - www.cilentolive.com
No, Di Maria, così non si fa… (captured) – www.cilentolive.com

Ufficializzato come nuovo acquisto a parametro zero all’inizio di luglio 2022, Ángel Di Maria ha finora offerto rari sprazzi di luce. Ha esordito il 15 agosto contro il Sassuolo, e ha subito lasciato ben sperare con una rete e un assist per il compagno Dušan Vlahović. In campionato ha collezionato finora altre tre presenze. Mentre in Champions è sceso in campo tre volte. Sono quindi sette in tutto le volte in cui il campione argentino ha indossato la casacca juventina. Per il resto del tempo è rimasto in tribuna, per infortunio.

Per molti juventini la delusione è cocente. Soprattutto perché l’attaccante continua a lanciare messaggi inequivocabili. Ripete a ogni occasione che, appena possibile, tornerà in Argentina per disputare gli ultimi anni della sua carriera. Lo ha ribadito anche ieri ai canali ufficiali della Conmebol. L’idea è quella di vestire subito la maglia del Rosario Central. Risulta quindi davvero improbabile che il trentaquattrenne possa restare un anno in più alla Juventus.

La confessione di Ángel Di Maria dopo la cocente sconfitta della Juventus a Lisbona

Ángel Di Maria ha tutto il diritto di pensare ai Mondiali e al futuro della sua carriera. Ma ai tifosi juventini dispiace che l’attaccante abbia scelto di ribadire le sue intenzioni a poche ore dall’umiliante eliminazione dei bianconeri dalla Champions League. Per Allegri e la Juve il momento è critico. La squadra viaggia lontana dalle prime posizioni in campionato, esprime un calcio zoppicante ed è già fuori in Champions League. Il 4-3 di Lisbona di ieri sera non solo ha ufficializzato l’eliminazione dalla maggiore competizione europea ma ha anche reso più complicato l’approdo in Europa League.

Di Maria numero 22 - www.cilentolive.com
Il Fideo già pronto per tornare in Argentina? (captured) – www.cilentolive.com

Non è quindi improprio parlare di debacle generale. Tutti sono responsabili: società, allenatori e giocatori. Fra questi Ángel Di Maria, detto il Fideo, doveva essere la stella della stagione. Ma ha disputato solo sette partite in bianconero senza brillare. E i tifosi cominciano a stancarsi soprattutto delle sue dichiarazioni poco opportune.

Durante un’intervista fatta con il Pocho Lavezzi, l’attaccante ex Benfica, Real Madrid, Manchester United e PSG ha ammesso che vorrebbe concludere la sua carriera al Rosario, la squadra dove ha cominciato a giocare. Anche per un solo anno, prima di ritirarsi, il campione da più di cento presenze in nazionale argentina vorrebbe giocare lì.

Molti tifosi hanno criticato l’intervista diffusa proprio a poche ore dalla sconfitta di Lisbona. In realtà il video in cui Di Maria conversa con il Pocho risale a circa un mese fa. Ma è andata in onda proprio il 25 ottobre, dopo la conclusione della partita di Champions della Juve contro il Benfica. E cosa dice il Fideo di così sconcertante?

Tornare in Argentina? Magari, magari… Mi piacerebbe, sì. So che è difficile, so che ci sono molte cose che non vanno, anche a Rosario. So tutto perché a casa guardo sempre la TV argentina“, ha detto Di Maria. “Ma come dico sempre: il sogno di tutti i calciatori in Argentina è venire in Europa, il mio dall’Europa è tornare a vestire la maglia del Rosario Central. Non voglio nasconderlo, l’ho sempre detto. Se ne avrò la possibilità e la voglia che ho adesso, mi farebbe piacere“.