L’ex naufraga de L’Isola racconta in aula le violenze subite dall’ex marito: “Mi prendeva a bastonate in testa”

Un incubo continuo, dovuto agli imprevedibili scatti d’ira di un marito violento. La showgirl e influencer, ex naufraga de L’Isola dei famosi, ha deposto in aula conto l’ex marito, rivelando fatti sconcertanti.

Un marito geloso e violento, che la offendeva con percosse anche quando allattava. Che la inseguiva con una mazza da baseball e poi la picchiava forte in testa. Che le lanciava contro il volto oggetti e che si abbassava a inscenare malori improvvisi per non farsi lasciare.

Violenza domestica - www.cilentolive.com
Ex naufraga dell’Isola accusa il marito in tribunale per violenza domestica e lesioni aggravate (Pixabay) – www.cilentolive.com

Ecco alcuni contenuti venuti fuori dalla deposizione della showgirl Guendalina Tavassi in tribunale, durante il processo che vede imputato l’ex consorte per maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate e danneggiamento. L’accusato è Umberto D’Aponte, trentottenne napoletano, che è stato il marito della Tavassi per sette anni. All’inizio del loro amore Guendalina lo aveva descritto come l’uomo perfetto, un ragazzo senza difetti e dal cuore grande. Poi, però, si è dovuta ricredere. E il febbraio scorso, D’Aponte è finito in carcere dopo aver violato il divieto di avvicinamento imposto dal tribunale.

Durante il processo Guendalina Tavassi ha raccontato in aula molte delle violenze subite dall’ex consorte. E si tratta di maltrattamenti davvero sconvolgenti. L’ex naufraga de L’Isola dei Famosi ha parlato senza timore di tutte le offese e le lesioni perpetrate dall’ex marito. “Mi ha inseguito con una mazza da baseball e mi ha preso a bastonate in testa, una volta mi ha persino rotto il naso lanciandomi addosso le chiavi dell’auto“. E ancora: “Per convincermi a non lasciarlo ha finto di avere un attacco epilettico davanti ai nostri figli”.

La showgirl e influencer romana, difesa dall’avvocato Lucia Cristina Arquilla, non ha avuto paura di rivelare anche i particolari più drammatici. Ottenebrato dalla gelosia, Umberto da tempo sapeva solo minacciarla, screditarla, denigrarla e picchiarla. E così Guendalina ha imparato a temere gli scatti d’ira del consorte, prima rivolti contro oggetti e poi contro la moglie. “Abbiamo litigato e ha spaccato il vetro della finestra che è finito nella culla del bambino“…

L’ex naufraga de L’Isola dei famosi ha deposto in aula conto l’ex marito: “Ecco come mi picchiava

Guendalina ha spiegato che l’uomo, ormai, non riusciva più a controllarsi nemmeno di fronte ai figli o ad altre persone. Durante un incontro per la separazione avvenuto nello studio dell’avvocato Leonardo D’Erasmo, Umberto sarebbe scattato con violenza, dopo essersi accorto che la ex lo stava registrando con il telefonino. “Lo stavo registrando col cellulare perché avevo paura delle sue reazioni. Gliel’ho detto e lui è andato su tutte le furie aggredendomi e rompendo il cellulare“.

Guendalina con l'ex - www.cilentolive.com
Guendalina con l’ex marito (Instagram) – www.cilentolive.com

Dopo aver richiesto al tribunale un divieto di avvicinamento, i due non hanno avuto più incontri. Poi, però, l’ex marito della naufraga ha violato l’ordinanza e ha aggredito il nuovo compagno di Guendalina, Federico Perna. L’aggressione sarebbe avvenuta davanti alla scuola del figlio. Proprio per aver violato l’ordine restrittivo, Umberto D’Aponte è finito in carcere.

Adesso si è aperto il processo per maltrattamenti. Guendalina ha offerto al tribunale la sua versione dei fatti. E nella prossima udienza verranno ascoltati anche i familiari di Guendalina. E D’Aponte? Tramite i suoi avvocati, il napoletano rigetta ogni accusa e nega di aver mai alzato le mani sull’ex moglie.