Paola Ferrari, il terribile racconto della conduttrice: “Ha cercato più volte di uccidermi”

La famiglia è sempre sinonimo di protezione, amore e sicurezza. O meglio, così dovrebbe essere. A volte, infatti, la propria casa può diventare un posto da cui scappare lontano, come ha di recente raccontato la giornalista Paola Ferrari.

La storia di Paola Ferrari - www.cilentolive.com
Paola Ferrari – www.cilentolive.com

Paola Ferrari, ad oggi, è una donna realizzata e una professionista affermata, ma con un passato difficile di cui, ancora oggi, porta le ferite. Questo, tuttavia, non le ha mai impedito di inseguire i suoi sogni, e di diventare una delle più celebri giornaliste sportive.

Paola ha iniziato la sua carriera televisiva nel 1977 accanto al grande Enzo Tortora, grazie al programma Portobello. Da allora, il talento della Ferrari le ha permesso di farsi strada, cosa che l’ha portata, nel 1992, di diventare ufficialmente una giornalista della Rai. Nel corso degli anni, Paola ha condotto alcuni dei programmi più seguiti e conosciuti quali Domenica sportiva; Tg2 costume e società; Tg2; 90° minuto e molti altri. Nella stagione televisiva 2022/2023, invece, la Ferrari sarà al timone di un nuovo programma, Domenica dribbling, trasmesso su Rai Due.

Come precedentemente accennato, però, nonostante il successo lavorativo, un matrimonio felice e due splendidi figli, Paola ha dentro di sé il ricordo di un’infanzia non facile, a causa del rapporto con la sua mamma. Di recente, ospite di una nota trasmissione, è stata lei stessa a raccontare un drammatico aneddoto che la riguarda.

Il dramma di Paola Ferrari

Il racconto di Paola Ferrari - www.cilentolive.com
Paola Ferrari – www.cilentolive.com

Spesso è difficile parlare dei ricordi che ci creano dolore, e ancora più complesso è parlarne in tv, consapevole della presenza di milioni di telespettatori all’ascolto. Paola Ferrari, però, ha deciso di condividere la propria esperienza, ospite del programma Oggi è un altro giorno. In tale occasione, la giornalista ha raccontato di essere andata via di casa a soli 16 anni, a causa del rapporto problematico che aveva con sua madre: “Era molto violenta, ha tentato di uccidermi tre volte. Mio padre una volta disse che non ero stata desiderata, ero capitata, e avevano deciso di tenermi. Non sono riuscita a perdonarla, e faccio fatica a confrontarmi con il perdono, anche se negli ultimi anni ho smussato questo mio lato. Da adulta le ho parlato, le ho presentato anche i miei figli a cui non volevo negare il diritto di avere una nonna, ma io non sono mai riuscita ad abbracciarla”.

Dolori e rimpianti

Convivere con dei trascorsi come quelli di Paola Ferrari non è affatto semplice, ma a volte, nonostante il dolore che la famiglia può causare, il legame resta comunque troppo forte, e ciò rende impossibile spezzarlo in maniera definitiva.

Come la stessa giornalista ha raccontato, sua madre è scomparsa undici anni fa a causa di un’infezione causata da un’intervento alla trachea. Nonostante tutto, non è stato facile affrontare la sua morte, così come ha rivelato Paola a Oggi è un altro giorno: “Quando poi mia mamma è venuta a mancare mi sono sentita in colpa“.