Attenzione al sale: cosa si rischia se adoperato in eccesso

Per vivere meglio bisognerebbe ridurre la quantità di sale giornaliera così da evitare ictus e infarti

Il sale è dappertutto e bisognerebbe ridurre la quantità per scongiurare il rischio di ictus e infarti. Si tratta di quello che è emerso dal congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC).

Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com 270822
Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com

A lanciare l’allarme proprio il presidente della Società Italiana di Cardiologia (SIC), Ciro Indolfi. Il consumo di sale in Italia è molto alto. Basti pensare che la dose giornaliera consigliata è di quasi 10 grammi al giorno rispetto ai 5 grammi massimo consigliati. Quello che si potrebbe fare è almeno considerare di ridurre di un grammo al giorno il quantitativo di sale. Un obiettivo che, se raggiunto, potrebbe davvero beneficiare alla nostra salute visti che ridurrebbe il rischio di ictus e infarti.

Ridurre il sale per evitare infarto e ictus

Si è fatto riferimento allo studio pubblicato sulla rivista scientifica BMJ Nutrition Prevention and Health condotto in Cina da un gruppo di ricercatori della Queen Mary University of London.

Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com 270822
Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com

Non bisogna demonizzare il sale, anzi quest’ultimo è un minerale fondamentale per il nostro organismo. Ciò che non bisognerebbe fare è superare il limite giornaliero di sale da assumere. Infatti noi italiani tendiamo ad assumere al giorno almeno 9.5 grammi di sale contro i massimo 5 consigliati. Questa tendenza aumenta le possibilità di malattie legate al cardio-vascolare. Se vi stesse chiedendo quanti “siano” 4 grammi di sale, ebbene, in maniera semplice la risposta sarebbe un cucchiaino. Non di più quindi al giorno. Il problema è che il sale è contenuto in tantissimi alimenti e in quantità non proprio limitate. Ma ridurre le quantità di sale che impatto avrebbe sull’incidenza delle malattie cardiovascolari?

Limitare il sale può davvero fare la differenza

Ebbene si stima si eviterebbero così facendo ben 13 milioni di casi di ictus ed infarto. Ovviamente questo portando le quantità di sale consumate al giorno dall’intera popolazione mondiale a 3,2 grammi pro capite entro il 2025.

Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com 270822
Meno sale al giorno per scongiurare ictus e infarti (pixabay) cilentolibe.com

Alcuni suggerimenti per ridurre il sale sono innanzitutto insaporire i piatti attraversi l’uso di spezie. Mai dimenticare di sciacquare sotto acqua corrente i prodotti in scatola, come verdure e legumi, che contengono quantità extra di sale. Ovviamente controllare le etichette e acquistare i prodotti che contengono un minor quantitativo di sale al loro interno. Infine per rendere efficacie questa operazione e raggiungere l’obiettivo: bisogna gradualmente ridurre le quantità di sale. Solo così sarà possibile far abituare le nostre papille gustative ad un sapore degli alimenti meno sapido.