Gerry Scotti inconsolabile: le lacrime del conduttore in tv commuovono il pubblico

Tornato in tv con Caduta libera, Gerry Scotti ha commosso il suo pubblico cedendo d’improvviso alle lacrime. Ecco il motivo della sua inconsobabilità.

Il conduttore di Canale 5 è tornato a occupare il preserale con il suo ormai storico quiz-game show, ma a sorpresa si è mostraro al suo pubblico in lacrime. Piange, Gerry Scotti, e fatica a trattenere la tristezza. Tutto ciò mentre ricorda un’amica scomparsa: l’autrice tv Samanta Chiodini.

Gerry Scotti - www.cilentolive.com
Il presentatore Gerry Scotti in lacrime in tv (captured) – www.cilentolive.com

Il 29 agosto 2022 Caduta libera ha ripreso il suo posto nel palinsesto Mediaset, sostituendo Avanti un altro. Il sessantaseienne Gerry Scotti ha salutato il suo pubblico, mostrandoso inizialmente allegro per il ritorno in tv dopo mesi di assenza. Poi, però, si è dedicato a un saluto speciale, che lo ha immediatamente commosso.

In lacrime, Getty Scotti ha inviato il proprio triste saluto a Samanta Chiodini, l’autrice tv morta a febbraio scorso, dopo una battaglia contro il tumore al seno. Una collaboratrice stimata e preziosissima, che gli è stata accanto dalla prima puntata dello show, in onda su Canale 5 dal 4 maggio 2015.

“Ad accompagnarci nelle undici edizioni di questo programma c’è stata una ragazza meravigliosa”, ha detto il presentatore. “Una donna abile, un’autrice intelligentissima, una mamma che purtroppo non c’è più”. E poi sono arrivate le lacrime, che Scotti ha cercato vanamente di nascondere e poi controllare.

Le lacrime di Gerry Scotti per l’addio più doloroso

Da grand professionista, il presentatore ha impiegato pochi secondi per dissimulare la propria commozione. Così è tornato al sorriso e al gioco. Ma le sorprese non sono finite lì. Con la nuova edizione di Caduta libera, Scotti si è anche prodotto in una pungente polemica.

Caduta Libera - www.cilentolive.com
Torna in tv la nuova edizione del game-show Caduta libera (captured) – www.cilentolive.com

Durante il primo gioco delle parole, è arrivata questa domanda: “La Rai le ha intitolato gli studi televisivi in Via Teulada“. La risposta era ovviamente: Raffaella Carrà. Scotti ha subito invitato il pubblico in studio a omaggiare l’artista scomparsa con un bell’applauso. Dopodiché ha lanciato una frecciatina alla rete concorrente.

Ecco la differenza tra noi e la Rai“, ha ironizzato il presentatore. “Noi facciamo sempre domande sulla Rai, la Rai non fa mai domande su di noi. Si potrebbe fare, no?”

E qui il presentatore ha anche offerto un consiglio autoriale. Ha suggerito ai colleghi della Rai un quesito del genere: “Paese di nascita di Gerry Scotti. Miradolo Terme”. E subito ha commentato: “Niente, non avrò mai questa soddisfazione“.

Non è la prima volta che sentiamo Scotti polemizzare ironicamente con la Rai. E non è neppure una novità vederlo in lacrime: il presentatore non ha paura a mostrarsi fragile di fronte alle telecamere. Piace anche per questo al suo pubblico: per la sua umanità.