Non buttare i tuoi vecchi smartphone: questi modelli valgono una fortuna

I primi telefonini realizzati tra gli anni 80 e i 90, oggi sembrano soltanto un lontano ricordo grazie ai continui passi da gigante che ha fatto la tecnologia. Alcuni di questi modelli vengono considerati una rarità e vengono cercati dai collezionisti di oggetti vintage.

Alcuni di questi modelli se completamente accessoriati e tenuti in buone condizioni, possono essere considerati un piccolo tesoro. I collezionisti vintage sono disposti a comprarli a cifre assurde, considerando il valore che possono avere oggi. Se non vi ho ancora convinto fate un giro su Vintagemobile, un sito che si occupa della vendita di vecchi cellulari online, sul quale troverete dei prezzi che vi faranno giare la testa.

(da Pixabay)

Ecco quali sono i modelli più ricercati e amati dai collezionisti. Il Motorola DynaTAC 8000x, uno dei più valutati, uscito nel 1984 ha un design discutibile ma non badate a questo perché il suo prezzo si aggira intorno ai mille euro, una vera e propria rarità per gli amanti del vintage, considerando che nel mondo se ne trovano solo 300mila esemplari.

L’iPhone 2G è uno tra i telefoni più giovani e ricercati in circolazione con 10 anni di carriera alle sue spalle, non fatevi ingannare da questo dettaglio perché il suo valore si aggira tra i 300 e i 1000 euro.

I collezionisti farebbero di tutto per averli

Al terzo posto troviamo l’Ericsson T10, il fratello meno costoso dell’amato T28 che fa ancora parlare di se, con un prezzo che si aggira sui 2000 euro se ancora funzionante e in buone condizioni, uno dei modelli più rari che potete avere.

Il Nokia 9000 è uscito nel 1996, un modello incredibile dotato di tastiera QWERTY, sembrava di avere un piccolo computer nelle tue mani, il suo valore si aggira tra i 50 e i 500 euro.

Il Motorola StarTAC uno dei modelli più iconici della serie, che tutti hanno amato e comprato all’epoca, riconosciuto per la sua antenna retrattile e lo sportellino superiore di chiusura che collega il tastierino e l’auricolare. Questo modello vanta un valore di 500 euro.

(da Pixabay)

L’ultimo, non di certo per importanza, è il Nokia 3310 l’icona dei telefoni. Questo è dotato di una resistenza e indistruttibilità nota a chiunque, non ha un valore notevole considerando la reperibilità con cui lo si può trovare, ma resta uno dei pezzi vintage più amati che si aggira tra 30 e i 40 euro se usato mentre nuovo a 130 euro. Con la continua evoluzione della tecnologia, i vecchi telefoni grazie a queste collezioni è come se vivessero una seconda vita.

Quindi avventuratevi nelle vostre cantine, frugate tra gli scaffali, cercate tra i vostri ricordi, potreste essere in possesso di un tesoro senza saperlo. Oppure documentatevi, domandate se, un vostro vecchio cellulare puo’ essere un oggetto di valore.