Damiano via per sempre dai Maneskin? Colpo di scena: un indizio fa tremare i fan

Non chiamatelo Damiano, e non associatelo al gruppo in cui suona, ché rischiate di urtarlo. Il cantante dei Måneskin ha sorpreso fan e utenti social con una strana, rumorosa uscita…

Una risposta di tre paroline. Tanto è bastato a Damiano per mandare in tilt Twitter e dare il via a un chiassosissimo crescendo di fantasiose e ansiose reazioni da parte di fan e hater.

Damiano David - www.cilentolive.com
La risposta di Damiano David che ha mandato Twitter in tilt (Ansa) – www.cilentolive.com

Nei giorni scorsi moltissime pagine web e giornali hanno riportato la notizia di un bel gesto compiuto da Damiano David e dalla sua fidanzata Giorgia Soleri… In pratica, il giovane cantante dei Måneskin e l’influencer hanno deciso di adottare un gattino affetto da gravi patologie.

E tutti, fan e non, hanno voluto complimentarsi o commentare il fatto. Il gattino, che si chiama Ziggy (come Ziggy Stardust, l’alterego di David Bowie nei primi anno ’70), è stato mostrato dalla coppia in un video riproposto anche da testate importanti del giornalismo italiano.

Ma tanta attenzione da parte dei media, forse, non è piaciuta al cantante romano… Ecco perché si è fatto vivo su Twitter (come fa di rado) per commentare piccato una di queste notizie, proposta dall’account di Rai News.

Non chiamatelo Damiano dei Måneskin o sono guai

Si chiama “Ziggy”, omaggio a Bowie, il gatto maltrattato, bianco e cieco da un occhio adottato da Damiano dei Måneskin e la sua fidanzata. Ecco la didascalia dell’articolo condiviso sulla pagina ufficiale di Rai News. E sotto questo tweet è apparso appunto il commento del cantante: “Damiano David, grz”.

Ziggy, Damiano - www.cilentolive.com
Il gattino Ziggy gra le braccia di Damiano e Giulia (captured) – www.cilentolive.com

Dunque l’artista ventitreenne vuole essere chiamato per nome e cognome. Oppure, suggerisce qualche fan, vede come una mancanza di rispetto essere associato sempre e comunque alla sua band.

Come interpretare la precisazione di Damiano? Vuole forse lasciare i Måneskin, come già da tempo paventano in tanti? Oppure teme che la propria identità sia screditata e semplificata dai giornalisti attraverso una familiarità non concessa?

In verità, il cantante dovrebbe godere del fatto di poter essere conosciuto e riconosciuto senza l’ausilio del cognome. Ciò significa che è diventato il Damiano più eccellente fra tutti i Damiano. Un po’ com’è accaduto a Dante, Leonardo, Michelangelo… personaggi che vengono appunto conosciuti con il loro nome e non come Alighieri, Da Vinci e Buonarroti. E lo stesso è successo anche a Berlusconi, che è il Silvio per antonomasia!

Si tratta di un traguardo per certi versi meraviglioso. Specie per chi insegue il successo in ambito pop. E il cantante dovrebbe quindi a non prendere come una mancanza di rispetto il fatto di essere chiamato solo per nome o di essere associato alla sua band. Non avrebbe senso…