William e Kate, l’addio a Londra è un chiaro segnale per la Regina: ecco cosa significa davvero

William e Kate sono pronti a trasferirsi a Windsor per stare più vicini alla regina, ma gli esperti reali spiegano quali siano le vere ragioni strategiche alla base di questa scelta

Tra poche settimane il Principe William e Kate Middleton lasceranno Kensington Palace per trasferirsi nel più modesto Adelaide Cottage di Windsor. Alla vigilia del trasloco si indaga sui motivi che hanno portato i duchi di Cambridge a fare questa scelta, e a quanto pare ce ne sarebbe più di uno.

La ragione ufficiale del trasloco è che Kate e William vogliono stare più vicini alla Regina Elisabetta II oramai trasferitasi in pianta stabile a Windsor. Inoltre la vita a Kensington Palace è diventata insostenibile, data l’assenza di privacy e libertà. La dimora è oramai un’attrazione turistica.

Ma secondo gli esperti reali dietro le dichiarate motivazioni si cela una ragione di fondo che rende la scelta dei duchi fortemente strategica, soprattutto nell’ottica del loro futuro da regnanti.

Scelta strategica o voglia di normalità? Le vere ragioni del trasloco di William e Kate

I royal watchers britannici hanno studiato a lungo le ragioni del trasloco dei duchi di Cambridge da Londra a Windsor, e a ben vedere tale decisione è frutto di una strategia comunicativa messa in atto dai duchi. “Questo trasloco da una residenza reale come Kensington Palace a un edificio tanto più piccolo come l’Adelaide Cottage dice molto del carattere del futuro re e di sua moglie”, ha commentato l’esperto comportamentale Darren Staton.

I coniugi sentono in oltre un forte desiderio di normalità continua Darren Staton: “È un ‘ridimensionamento’ logistico che racconta i loro valori e il loro modo di intendere anche la stessa vita da reali. William e Kate riconoscono e rispettano il loro ruolo di royal senior, adempiendo a tutti i loro doveri, ma desiderano per i figli, e anche per loro stessi, una vita quanto più possibile normale una volta chiusa la porta di casa alle loro spalle”.

I duchi di Cambridge danno un volto nuovo e moderno alla monarchia

La scelta dei duchi di Cambridge appare molto significativa per il popolo inglese. Secondo l’esperto reale Staten: “E’ una rottura con la tradizione e del protocollo”, che rende i coniugi agli occhi dei sudditi non solo più simpatici ma anche più affidabili.

Il ridimensionamento logistico e la scelta di vivere senza domestici testimonio lo snellimento della monarchia voluto dal principe Carlo e dal figlio William. Ridurre i costi e gli sprechi è l’esigenza della royal couple che vuole dare il buon esempio, dando un volto nuovo e moderno alla monarchia