Il dramma di un protagonista storico di Un posto al sole: “Ho un tumore”

Uno storico protagonista della soap di Rai 3 Un posto al sole ha annunciato di star lottando contro un grave tumore. Si tratta di cancro alla prostata. Male che è stato scoperto dopo il cosiddetto esame del PSA.

Intervistato da Ok salute e benessere, l’attore napoletano Patrizio Rispo, sessantacinque anni, ha raccontato in che modo ha scoperto il tumore e come sta affrontando la malattia. Dopo aver riscontrato l’anomalia nei valori dell’esame (antigene prostatico specifico), Rispo ha cominciato ad approfondire sottoponendosi a visite specialistiche. “Dopo numerosi altri accertamenti mi è stato diagnosticato un cancro alla prostata in fase iniziale“, svela l’attore che interpreta il portiere Raffaele Giordano. La massa è localizzata nella zona apicale della ghiandola.

PSA - www.cilentolive.com
Il male scoperto grazie al test del PSA (Pixabay) – www.cilentolive.com

I medici sono subito stati chiari con Rispo: bisognava operare subito. “Ma poi le cose sono andate in modo molto strano”. Il protagonista della soap è stato ricoverato per l’intervento ed è successo qualcosa di anomalo. “Ero già sul lettino della sala operatoria quando è mancata la corrente elettrica e i medici sono stati costretti a posticipare l’intervento nel pomeriggio. Ho atteso paziente, ma anche al secondo tentativo, niente”. Quindi l’operazione è stata spostata… E Rispo si è chiesto se tutti quei ritardi non fossero dei segni del destino.

La lotta di Rispo contro il tumore; la corrente saltata, i segni del destino e il coraggio

Toccato da ciò che stava avvenendo, l’attore dice di aver voluto annullare l’intervento per sottoporsi a nuovi esami. Ed è sembrato allora che il tumore fosse rientrato, cioè che fosse sotto controllo. “Per sei anni mi sono sottoposto con rigorosa costanza ai controlli periodici”, racconta l’attore. Fino a quando, cinque mesi fa, uno degli esami di routine non ha evidenziato una mutazione nelle caratteristiche iniziali del tumore. Si è dunque riproposta la prospettiva dell’operazione.

Raffaele Giordano - www.cilentolive.com
Raffaele Giordano è il perno della narrazione della soap di Rai 3: è il portiere del palazzo e il collante per fra i vari altri personaggi (captured) – www.cilientolive.com

“È stato in quel frangente che il professor di Lauro ha deciso di sottopormi a un’operazione, avvalendosi di una nuova tecnologia non invasiva a ultrasuoni focalizzati che ha permesso di eliminare, in una sola seduta operatoria, i tessuti cancerosi”. In questo mese l’attore che interpreta Raffaele Giordano dovrebbe poter andare avanti senza sottoporsi alla radioterapia. Ma ovviamente il tumore andrà tenuto sotto controllo: potrebbe ricomparire o riformarsi. La mortalità nel tumore della prostata, per fortuna, è relativamente bassa. La probabilità di sopravvivenza a dieci e quindi anni è in media del 90%.

Pratrizio Rispo lavora da sempre nel mondo del cinema, del teatro e della televisione. Dal 1996 interpreta il ruolo di Raffaele Giordano nella soap di Rai 3. Ha cominciato a esibirsi in teatro negli anni ’70 come cabattettista. Nel 1979 è comparso nel film Nel regno di Napoli, per regia di Werner Schroeter. Due anni dopo era in Ricomincio da tre, di Massimo Troisi.