Lazio, polemica contro giornalista Sky: “Ci aspettiamo scuse ai tifosi”

Con un comunicato ufficiale, la S.S. Lazio stigmatizza il comportamento di una giornalista di Sky, a seguito della diretta per la presentazione di Dybala alla Roma.

Che cosa è successo durante la festa per la presentazione di Paulo Dybala alla Roma? Secondo il portavoce della Lazio, i giornalisti sportivi di Sky si sarebbero lasciati andare a  “ironie da studio del tutto inappropriate” contro la Lazio e i suoi tifosi.

Lazio stemma - www.cilentolive.com
Ira dei tifosi della Lazio contro Sky (Pixabay) – www.cilentolive.com

La Lazio attacca Sky. “Ci aspettiamo da Sky e dalla diretta interessata, Sara Benci, le scuse ai tifosi della Lazio” si legge nel comunicato apparso sul sito ufficiale della squadra. Ma facciamo un passo indietro… Durante la festa per Dybala, presentato dalla Roma ai suoi tifosi con un evento in polpa magna nel quartiere Eur, i sostenitori romanisti si sono lanciati in cori contro la Lazio. Nulla di assurdo o di intollerabile. Lo stesso portavoce della Lazio ammette che è del tutto lecito aspettarsi sfottò da parte di tifosi rivali.

Ciò che non è andato giù alla squadra biancoceleste e ai suoi tifosi sarebbe stato l’atteggiamento della giornalista Sara Benci, accusata di essersi agganciata ironicamente e faziosamente a quei cori.

Lazio contro Sky: cos’è accaduto di così grave?

Benci - www.cilentolive.com
Che cosa ha combinato la Benci? (captured) – www.cilentolive.com

“Se proprio non si riesce ad essere imparziali, come dimostrano diversi episodi negli anni, si può e si deve almeno avere rispetto per i tifosi e gli abbonati biancocelesti”. Così si conclude il comunicato laziale. Ma quali sarebbero, in concreto, le parole così irrispettose pronunciate dalla giornalista?

Mi stavo gustando un po’ anche… i cori“. Eccole qui, le intollerabili parole di Sara Benci che hanno fatto infuriare la Lazio. Che dire? La Benci ha già chiesto scusa, rispondendo immediatamente al comunicato rilasciato dal club biancoceleste attraverso i propri canali ufficiali. Ora però sarebbe il caso che anche molti tifosi laziali facessero altrettanto, dopo aver inondato i social di offese e minacce rivolte contro la povera conduttrice.

I tifosi, lo sappiamo, sono permalosi, e stanno attenti a ogni parola. Sono quindi tempi duri per i giornalisti, sempre posti sotto la lente d’ingrandimento in ogni loro esternazione o inflessione particolare. Speriamo solo che la faccenda si sia già chiusa, e che non si inaspriscano ulteriormente i toni.