Colpo Balotelli, ci siamo: spunta il nome della sua nuova squadra

Il 12 agosto Mario Balotelli compirà trentadue anni, ma è un calciatore ancora alla ricerca della consacrazione. Ecco dove potrebbe giocare la prossima stagione.

In Svizzera ne sono certi: Mario Balotelli vestirà la casacca di un team elvetico. Pare infatti che i dirigenti di un noto club svizzero e quelli dell’Adana Demirspor abbiano trovato un accordo. Ma Montella si priverà del campione?

Balotelli - www.cilentolive.com
Dove giocherà quest’anno Balotelli? (Ansa) – www.cilentolive.com

Dalla Turchia alla Svizzera, questo potrebbe essere il prossimo volo da prenotare per Balotelli, campione incompiuto del calcio italiano, che nella scorsa stagione ha provato a rilanciarsi nell’Adana Demirspor.

Gli esperti di mercato lo avevano accostato al Vasco da Gama, al Como, al Palermo e al Monza. Poi addirittura alla Salernitana e al Napoli. Ma la società turca titolare del suo cartellino, finora, ha discusso di cessione solo con il Sion. E sabato scorso ci sarebbe stata una videochiamata. I turchi, quindi, hanno fissato un prezzo. E ora toccherà al Sion formulare un’offerta, così come tradizione nel calciomercato.

Un futuro in Svizzera per Mario Balotelli

Gli svizzeri sembrano piuttosto ottimisti e non vedono l’ora di tesserare il bresciano, che in passato ha brillato con le maglie di Inter e Manchester City, per poi deludere in ogni altra destinazione. Barthélémy Constantin, direttore sportivo del club elvetico ha ammesso che le discussioni sono aperte. “Spero che si possa trovare una soluzione, magari nei prossimi giorni. Non vogliamo perdere tempo“, questo il commento ufficiale del direttore. Dalla Turchia, invece, tutto tace.

Balotelli - www.cilentolive.com
Il futuro del calciatore bresciano è in Svizzera? (Ansa) – www.cilentolive.com

L’anno in Turchia è stato abbastanza positivo per Super Mario. C’è chi dice che sia rinato all’Adana Demirspor, dove ha totalizzato diciannove gol e sei assist in trentatré presenze. Forse gli ha fatto bene lavorare con Montella, oppure Balotelli è definitivamente cresciuto. I detrattori, ovviamente, pensano che il campionato turco non sia stato un banco di prova all’altezza delle sue qualità, e per questo restano scettici. Anche il campionato svizzero non pare costipato di campioni, ma il Sion è una squadra nota a livello europeo e di buona tradizione sportiva.

In più, il rigore elvetico potrebbe aiutare Mario a maturare e a smussare gli ultimi difetti caratteriali che, a detta di molti, hanno limitato la sua carriera sportiva. È troppo tardi? Non è giusto esprimere sentenze: Balotelli, anche questa volta, potrebbe sorprenderci! Il calcio è questo, nel bene e nel male: promesse deluse e rivincite, sogni e incubi.