in

Coemm cos’è? Soldi, recensioni, storia

Il Coemm, Comitato Organizzatore Etico per un Mondo Migliore, è un’associazione No Profit il cui fondatore, Pasqualino Maurizio Sarlo, si proponeva di lanciare un progetto pilota in grado di combattere la povertà nel mondo ma, al contempo, di garantire ai suoi iscritti\finanziatori, un reddito di 1500 euro al mese, a fronte di un investimento minimo di 1 euro.
Il Coemm è stato al centro di innumerevoli inchieste giornalistiche, tra cui quelle delle IENE e Striscia La Notizia, che hanno tentato di smascherare una potenziale truffa ai danni degli ignari adepti, sebbene al momento non risulti nessuna inchiesta giudiziaria a carico di Sarlo.

Progetto Coemm

Il progetto (Maurizio Sarlo Coemm) era semplice, plasmato sul ben collaudato Schema Ponzi, vale a dire una struttura piramidale nella quale all’investitore viene garantito un reddito sempre più alto grazie all’apporto di altri adepti che lo stesso ha il compito di procurare, e che lavoreranno indirettamente per lui, ovviamente lo schema è destinato a collassare una volta che le richieste di rimborso superano gli apporti.
Nelle intenzioni, per la verità abbastanza fumose, dell’ideatore, una volta creato comitati in ogni città, con il compito di versare la libera donazione mensile di 1 euro, questi soldi avrebbero permesso di pagare le spese iniziali di un progetto volto ad attrarre finanziatori. Tra i progetti, le idee più disparate: corridoi umanitari, macchinari per creare energia pulita, purificatori idrici, criptovalute e perfino un progetto embrionale di un partito etico, il Partito Valore Umano che, tra principi di sovranismo e cultura etico sociale in ambito di uno Stato solidale, si riprometteva di combattere le disuguaglianze nel mondo.
Per la verità, il Coemm non si è fatto mancare le classiche sortite complottistiche, sul tema Covid, che hanno completato l’humus esoterico metafisico di una proposta assolutamente vacua, inconsistente, ma che ha attirato migliaia di iscritti.
E’ bene sottolineare, infatti, che la piattaforma su cui dialogavano i Coemmini, è arrivata a contare tra i 100mila e i 150mila iscritti, con centinaia di comitati e salotti sparsi in tutta Italia.

Coemm opinioni

Le inchieste giornalistiche (striscia la notizia coemm, truffa coemm, coemm soldi etc), hanno avuto il merito di incoraggiare l’outing di chi, in buona fede, aveva creduto al progetto ed aveva propagandato l’idea, attirando altre persone; qualcuno parla di plagio, di forte condizionamento.
Quello che, in effetti, a Sarlo non è mai mancata è l’inventiva e l’ostinazione a difendere un progetto, a suo dire ostacolati dai proverbiali poteri forti che avrebbero affossato gli investimenti di proposito; secondo l’ideatore, anche le inchieste giornalistiche avrebbero spaventato potenziali finanziatori ritardando l’attuazione di un progetto rivoluzionario; grazie ad una fantomatica leva finanziaria, il Coemm internazionale si proponeva di raggiungere il 100% di guadagno (coemm recensioni).
Intanto, la domanda che molti si pongono è che fine abbiano fatto gli oboli raccolti finora perché, se è certo che nessuno ha visto i miracolosi risultati promessi, le offerte spontanee sono state versate eccome e non si sa in che progetto siano finite, dal momento in cui la trasparenza non pare proprio essere ricompresa nel profilo etico dell’associazione.

What do you think?

Conto Esagon, tassi, opinioni, accesso, problemi

Azioni Salvatore Ferragamo: andamento, grafico, previsioni 2022