in

“Costo del denaro”, cosa significa nel linguaggio economico? Definizione, significato

Con il termine costo del denaro si vuole indicare in economia il tasso di interesse che viene stabilito dalla Banca Centrale, come ad esempio la BCE Banca centrale Europea. È un tasso di interesse la banca deve necessariamente calcolare per poterlo applicare al momento della richiesta di prestiti di denaro.

Si tratta di è un aspetto fondamentale in finanza per capire come vengono influenzati i prezzi di beni ed investimenti nel corso del tempo. Vediamo quindi l’importanza del costo denaro oggi e chi lo stabilisce.

Costo del denaro BCE, cos’è?

Per poter capire come funziona il prezzo denaro e come incide su mutui e finanziamenti bisogna dare una definizione accurata di costo del denaro oggi. Innanzitutto è bene chiarire che questo parametro è stabilito da una banca centrale come può essere la BCE tenendo conto di importanti indici di riferimento.

I due indici fondamenti di cui una banca centrale deve tener conto per stabilire il costo denaro sono Euribor e Eurirs. E dopo aver esaminato questi indici, che adesso vedremo nel dettaglio, la banca centrale dovrà stabilire il costo denaro attraverso una specifica convenzione.

Eurirs e Euribor sono due tassi di interesse. Il primo è un parametro per i mutui a tasso fisso. A questo parametro dev’essere aggiunto lo spread e verrà applicato ogni qual volta le banche abbiano bisogno di liquidità per concedere un prestito. Il secondo invece è un parametro per mutui a tasso variabile, anche in questo caso bisogna aggiungere uno spread ed ha scadenze fisse.

Questi parametri sono necessari nelle operazioni interbancarie. Sono infatti indici ufficiali di scambio di cui tener conto al momento del calcolo del costo denaro bce.

Qual è il costo denaro mutui?

Quindi, il termine costo del denaro viene usato per riferirsi all’interesse imponibile su tutte le attività su cui un privato o un’impresa decidono di investire. Influenza il prezzo di tutti i beni e gli investimenti che si possono richiedere ed acquistare. Inoltre, determina i tassi imposti sui prestiti concessi a privati, imprese e liberi professionisti.

Questi tassi di interesse riguardano ad esempio i mutui, i prestiti personali, i prestiti agli studenti, i costi di carte di credito. Ma anche ogni altro tipo di finanziamento a cui una persona o un’impresa possono avere accesso.

Sono i tassi a breve termine che influenzano il costo di questi tassi monetari. Questi poi sono influenzati anche dalle banche e dallo Stato che li usano come parametri per investire o richiedere prestiti in denaro.

Inoltre, bisogna chiarire che per calcolare il costo del denaro esso viene influenzato anche dall’andamento del mercato. Quindi, una somma di denaro che oggi ha un valore in futuro potrebbe averne un altro. Un determinato valore potrebbe anche diminuire se l’interesse guadagnato su quella cifra non fosse sufficiente.

Tutti coloro che investono e richiedono mutui e prestiti sono influenzati nelle loro decisioni dal prezzo denaro. In parole povere, se un privato deposita denaro contante in una banca questa potrà pagare un interesse e potrà usare l’importo per concedere liquidità ad altre persone.

What do you think?

banca barclays

Banca barclays tutte le info su prestiti e finanziamenti on line

Usurai e strozzini: chi sono, come riconscerli, come tutelarsi