in

Piani ammortamento prestiti: calcolo, come funziona, gli interessi

Ogni prestito, di qualsiasi tipo esso sia, prevede un piano ammortamento. Come funzionano i piani ammortamento prestiti? Cosa sono? Vediamone ogni dettaglio.

Non esiste solo il piano ammortamento mutuo, ma esiste un piano per qualsiasi tipo di prestito.

Si tratta di una tabella che riporta l’importo della rata che dovrà essere pagata ogni mese, la quota capitale e la quota degli interessi e viene consegnato nel momento in cui viene firmato il prestito dal richiedente.

Un’informazione necessaria contenuta all’interno del piano di ammortamento mutuo è il residuo che il richiedente deve pagare. Si tratta in parole povere della somma che dovrà essere restituita all’istituto di credito o alla finanziaria che ha concesso il prestito.

Come funzionano i piani ammortamento mutuo ed il calcolo rata prestito

Il piano di ammortamento viene definito ammortamento francese. Ciò significa che sono previste rate mensili e costanti nel tempo con un interesse decrescente in base alla crescita della quota capitale.

Solitamente un prestito prevede un tasso di interesse fisso ed un’offerta che viene decisa al momento della sottoscrizione del contratto per la concessione del credito.

Il piano di ammortamento ed il calcolo piano ammortamento vengono consegnati al richiedente al momento della firma del contratto in copia cartacea insieme alla copia del contratto stesso.

È un documento necessario nel caso in cui si volesse richiedere un estinzione anticipata del prestito. La banca in quel caso dovrà visionare il documento per sapere a quanto ammonta il residuo che dovrà essere restituito in un’unica soluzione.

Piano di ammortamento italiano: quali sono le differenze

Quello che abbiamo sin qui esaminato è il piano ammortamento prestiti alla francese. Si tratta di un modello completamente diverso da quello previsto in Italia.

I nostri piani ammortamento prestiti prevedono, infatti, che l’importo della rata che il richiedente dovrà pagare mensilmente sarà decrescente. Quindi, man mano che si procede con il pagamento del rimborso del prestito la rata sarà più economica rispetto alle precedenti.

In questo modo, è possibile diminuire la quota degli interessi.

Diminuendo gli interessi sulle rate diminuisce anche l’importo della rata ma non cambierà mai la quota capitale che dovrà essere restituita alla banca o alla finanziaria.

Per capire quale sia il piano migliore e fare un calcolo prestito bisogna valutare le singole esigenze di ogni soggetto richiedente il prestito. Non esiste una regola in assoluto che prevede che il modello italiano sia migliore di quello francese. Ogni singolo caso è a se stante.

Calcolatore piano ammortamento

Esistono online alcune applicazioni che permettono di effettuare un calcolo rata finanziamento ed il calcolo interessi mutuo per poter capire quali sono le migliori scelte a seconda delle proprie necessità.

Per effettuare questo calcolo sul piano di ammortamento bisogna inserire alcuni dati come: l’importo del finanziamento richiesto, la durata del rimborso del prestito ed infine il tasso di interesse che si genera annualmente.

È possibile esprimere la durata del rimborso in anni oppure scegliendo il numero di rate del mutuo. Entrambi i casi prevedono l’indicazione della periodicità delle rate che potrà essere mensile, trimestrale o semestrale.

Il prospetto restituirà come risultato un riepilogo del piano di ammortamento con l’importo che dovrà essere restituito, la quota capitale e gli interessi su ogni singola rata.

What do you think?

lettore bancoposta

Lettore bancoposta cos’è? A cosa serve? Perchè usarlo nel 2022? Ecco le nuove funzioni

permuta immobiliare

Permuta immobiliare: cos’è, come funziona, vantaggi e svantaggi