in

Quanto guadagna un subagente assicurativo? Ecco cosa bisogna sapere

Il subagente assicurativo è una figura professionale che collabora con l’agente assicurativo. Può essere sia un libero professionista che collabora con partita IVA oppure un sottoposto alle dipendenze dell’agenzia assicurativa.

In ogni caso, si occupa di mansioni che gli vengono affidate dall’agente assicurativo. Di solito le mansioni svolte interessano la gestione e la ricerca di nuovi clienti, gestione dei premi, contratti assicurativi e sinistri stradali. Quindi il sub agente assicurativo cosa fa? Si occupa di sostituire il diretto agente assicurativo e svolgere lavori affidatigli da quest’ultimo.

Diventare sub agente assicurativo, come fare?

In primo luogo, bisogna trovare un agente assicurativo o produttore assicurativo che abbia un ingente portfolio clienti che può somministrarti. Questo perché utilizzando questo portfolio già avviato i subagenti riescono ad arricchirsi prendendosene cura.

Quindi, una volta scelta l’agenzia di riferimento bisogna capire che crescita personale e professionale potresti avere in quell’azienda, in relazione anche all’attuale guadagno agente assicurativo. Altro aspetto fondamentale è capire la tipologia di clienti con cui ti dovrai relazionare durante il tuo contratto subagenzia per tutte le mansioni che ti spetteranno.

Fare la scelta di diventare subagente presuppone anche una più ampia volontà di aprire una propria agenzia di assicurazioni. Si accumula infatti tutta l’esperienza necessaria per diventare un vero e proprio agente assicurativo costruendo negli anni un proprio portfolio clienti che sarà la base fondamentale per il futuro.

Subagenti assicurativi: guadagno

Per capire il potenziale guadagno del subagente bisogna considerare anche l’agente assicurativo quanto guadagna. Il subagente infatti almeno in un primo periodo verrà retribuito in base alle provvigioni sulle vendite. Facendo quindi riferimento al portfolio clienti dell’agenzia di riferimento bisogna calcolare la propria commissione su ogni vendita curare ed arricchendo lo stesso portfolio.

È possibile che molte agenzie prevedano un fisso mensile più provvigioni sulle vendite. Ovviamente non bisognerà soddisfarsi del fisso poiché le capacità richieste in questo tipo di lavoro forniscono un ampio margine di crescita personale ed economica.

Le capacità richieste sono per lo più inerenti alla vendita, quindi bisogna essere in poche parole abiti venditori. Prendendosi cura di ogni contatto è possibile aprirsi nuove possibilità, nuovi clienti ed ampliare il salario mensile ed annuo.

Intermediario assicurativo cosa fa il subagente assicurativo?

In termini pratici, il guadagno di un intermediario assicurativo deriva dalle commissioni sulle polizze vendute. Ogni volta che un cliente acquista una polizza da un subagente l’agenzia dovrà pagare una commissione.

Come abbiamo già detto, le commissioni spesso si sommano ad un fisso mensile che è la base da cui partire per ampliare il proprio margine di guadagno.

Per diventare subagente assicurativo bisogna iscriversi all’albo subagenti assicurativi alla sezione E del registro unico IVASS. È necessario un corso di formazione per poter esercitare la professione da privato o come dipendente.

La formazione prevede 60 ore di corso che si svolge di solito a distanza. Al termine del corso di formazione è previsto un test finalizzato al rilascio di un attestato formativo che dovrà far parte del curriculum del professionista. Inoltre, ogni agenzia di assicurazioni richiede di visionare l’attestato di partecipazione e superamento del corso di formazione.

What do you think?

Fondi Nef, cosa sono? Recensioni, quotazioni, coronavirus, tassazione

Formula DSO: cos’è? Significato e calcolo.