in

Paestum cosa vedere in un giorno? Templi, dove mangiare, musei gratis, lungomare

 

Paestum, una delle perle della Regione Campania, frazione del Comune di Capaccio Paestum in provincia di Salerno, è uno dei siti archeologici più conosciuti al mondo.

Templi di Paestum

Le vestigia che è possibile ammirare nel visitare Paestum, risalgono alla Magna Grecia. Paestum infatti è stata una colonia greca la cui fondazione sarebbe avvenuta in due tempi, nascendo inizialmente come fortificazione lungo la costa e in seguito attirando numerosi coloni che vi si stabilirono e diedero origine a fruttuosi e fiorenti commerci.

Parco archeologico scavi di Paestum

Paestum è affascinante e piena di magia. Avere la possibilità di osservare da vicino i templi Paestum, è una emozione unica. Ma i templi sono solo il fiore all’occhiello di questo paese, in realtà c’è molto altro da vedere e godere. Scopriamolo insieme.

Paestum templi 

Quando si parla di Paestum ci si riferisce principalmente al parco archeologico Paestum, e ai suoi templi greci, miracolosamente sopravvissuti durante i millenni e giunti fino a noi in condizioni eccezionali.

Scavi Paestum

I templi di paestum che si trovano nella spianata sono tre: il tempio di Paestum più famoso è quelli di Era, detto anche la Basilica, che è un tempio dorico dedicato a Era, dea della fertilità, della vita e della nascita, protettrice del matrimonio e della famiglia; il tempio di Nettuno che è il più grande; il tempio di Atena, noto come tempio di Cerere.

Parco archeologico di Paestum

Il museo Paestum è molto ben organizzato e fruibile anche dalle scolaresche, raccoglie un’importante collezione di reperti rinvenuti nelle aree che circoscrivono Paestum scavi, in primo luogo i corredi funebri provenienti dalle necropoli. Innumerevoli sono i vasi, le armi e le lastre tombali affrescate.

Museo di Paestum

Le più celebri provengono dalla cosiddetta Tomba del Tuffatore risalente a circa il 480 a.C., che rappresenta un esempio unico di pittura greca della Magna Grecia, con una raffigurazione simbolica interpretata come la transizione dalla vita al regno dei morti.

Cosa vedere a paestum 

Paestum ovviamente non è soltanto storia, ma anche prelibati prodotti locali, su cui regna sovrana su tutti: la mozzarella di bufala. La mozzarella di bufala che ha ottenuto la denominazione di origine controllata (DOC) nel 1993 e la denominazione di origine protetta (DOP) nel 1996, è un latticino a pasta filata, tipico della zona.

Paestum storia

Grazie ai numerosi allevamenti di bufale presenti sul territorio, la produzione è molto ricca, conquistando i palati di chiunque la assaggi. Piatto forte di tutti i ristoranti del posto, ben si accompagna a tutte le altre prelibatezze offerte nei tantissimi ristoranti della zona che vantano splendide posizioni sia in collina, sia in riva al mare. Carne, pesce o mozzarella, in tutti i ristoranti è una festa per il palato di qualunque buongustaio.

Paestum dove si trova

L’area geografica del Cilento dove si trova Paestum, è ricca di musei e aree archeologiche che si possono visitare gratuitamente ogni prima domenica del mese. Le offerte di visite museali e archeologiche sono tutte di elevato valore artistico

Mare Paestum

Paestum mare è notoriamente molto apprezzato per le sue acque cristalline e le sue lunghe spiagge bianche che ricordano lontane mete esotiche. Se si ama passeggiare lungo il mare per godere dell’aria profumata e salmastra, si può percorrere l’ampia passeggiata recentemente realizzata in paese. Aria pura, mare azzurro e trasparente, spiagge bianche, cultura, tradizione e ottima cucina, questo è Paestum, culla della Dieta Mediterranea.

What do you think?

castelnuovo-cilento-cosa-vedere-mare-bb-centro-storico-attrazioni

Castelnuovo cilento, cosa vedere? Mare, b&b, centro storico, attrazioni

Ginny e Georgia

Quando esce la seconda stagione di Ginny e Georgia? Data uscita ufficiale, anticipazioni, cast