Felitto: le Gole, come arrivarci, piatti tipici, dove si trova, la famosa sagra

Il Comune di Felitto è un’altra affascinante e suggestiva zona del Cilento. E’ assolutamente impossibile non restare a bocca aperta davanti a tutta quella bellezza della natura! La provincia di Salerno, il Cilento in questo caso specifico, sa davvero regalarci forti emozioni sia per le spiagge, per le attività proposte, sia per la cucina e le pietanze gustose. A tal proposito, c’è la sagra del fusillo Felitto Sa.

Felitto Cilento ha poco più di mille abitanti, ma è conosciuto in tutta Italia per le celebri Gole o Felitto oasi, e per l’ottima fonte di carboidrati derivanti dalla pasta sopra menzionata.

Felitto Salerno

A Felitto Remolino troviamo le Gole del Calore che prendono il nome dal fiume stesso e rientrano nella zona protetta del Parco del Cilento. Come arrivare a Remolino Felitto e alle Gole? E’ consigliato l’accesso con la propria auto in direzione Battipaglia e seguendo le successive indicazioni. Una volta arrivati, le attività da fare saranno molteplici e vi daranno la giusta carica di adrenalina. A Felitto comune e alle Gole è possibile fare canottaggio e attività simili al rafting, trekking e campeggio dormendo nelle apposite zone messe a disposizione vivendo un totale contatto con la natura. Non bisogna dimenticare di vedere lo stesso comune in stile medioevale. Ovviamente, al fiume è possibile fare il bagno, ma considerando che è immerso nella natura, per di più in un parco con specie rare o protette, non è difficile imbattersi in creature poco docili.

Felitto sagra del fusillo

Felitto Italy è famoso per questa kermesse del fusillo, messa in atto dall’associazione Pro Loco Felitto fin dagli anni ’70.Si celebra in estate, nell’alta stagione, e dura una decina di giorni. Il folklore locale vuole che per prepararsi alla Pasqua, venga elargita la pasta alle galline, in quanto simbolo di fertilità. Solitamente, si condiscono con il ragù o con formaggio di capra.

Tuttavia, un altro piatto tipico è rappresentato dai taralli dedicati a Vito, il patrono del comune.

Cosa vedere a Felitto

Felitto non si limita alle sole Gole, ma c’è anche altro da vedere. Il comune stesso ospita diverse chiese come quella di Costantinopoli, dell’Assunta, del Carmine, del Rosario e del santo patrono la cui festa è il 15 di giugno. Ci sono anche le mura, il castello e le torri da vedere che testimoniano il suo tentativo di difendersi dagli attacchi nemici.

Per qualsiasi informazione su questo piccolo, ma incantevole comune basta scrivere e cercare su Google Felitto net oppure collegarsi direttamente al sito.

In ogni caso, un giorno intero è sufficiente per visitare il comune di Felitto, a meno che non si voglia andare con calma e dedicare più tempo alle attività in stile avventura per poi dormire qui e, in questo caso, un weekend andrà più che bene.

Una decina di giorni potrebbero bastare per ammirare il Cilento tra escursioni in barca, scorci naturalistici, trekking, sole e tintarella in spiaggia, cibo genuino e quel po’ di arte che basta a non sentirsi sopraffatti né stanchi. Il periodo ideale potrebbe essere sia maggio sia settembre, ma così si rischia di perdere la sagra!