pietrabianca

Olio Pietrabianca: prezzi, la tradizione, il gusto, i migliori accostamenti

La meravigliosa tradizione che contraddistingue le eccellenze italiane sono un vero e proprio punto di riferimento per qualunque realtà che vuole trovare la giusta ispirazione in tal senso. Grazie infatti a delle peculiarità esclusive, alimenti, ingredienti e molto altro ancora soddisfano ogni tipologia di esigenza valorizzando, nel contempo, aree ricche di risorse. L’olio Pietrabianca rientra in questo novero basandosi su una lavorazione a regola d’arte rispettosa dell’ambiente circostante. In virtù di ciò occorre fare il punto della situazione ponendo l’accento sui prodotti di punti di un’azienda agricola che è un’autentica istituzione per ogni genere di clientela.

La tradizione del Pietrabianca olio

Prima di passare in rassegna i prodotti previsti dal suo catalogo, bisogna fare una panoramica sul frantoio oleario Pietrabianca. Situato in quel di Casalvelino, questa realtà cilentana opera attraverso una gestione a conduzione familiare attenta e pienamente responsabile. La sua fondazione risale al 1993 mediante l’impegno, in prima persona, di Antonio Monzo. Ad ogni modo, la creazione di un’azienda agricola del genere è stata la logica conseguenza di una passione secolare legata alla coltivazione degli uliveti.

Restando in tema di uliveti, il nuovo olio Pietrabianca proviene da 10 ettari di terreno collocati tra la collina di Castelnuovo Cilento e la pianura dell’area di Casalvelino. La raccolta che dà il là alla lavorazione comincia, solitamente, nei primi dieci giorni del mese di ottobre. Le olive vengono, quindi, prese per poi essere collocate in appositi recipienti di plastica. a quel punto, si passa alla lavorazione vera e propria che si avvale delle tecnologie di un impianto al passo coi tempi. L’intero processo si conclude nel giro di una giornata ed assicura risultati a dir poco eccezionali che vengono, poi, stoccati in cisterne dotate di un sistema di temperatura controllata.

I prezzi, il gusto e gli accostamenti per un olio di livello assoluto

Il Magnete Cilento DOP è uno dei prodotti di maggior qualità del catalogo olio del Cilento Pietrabianca. Il suo gusto è particolarmente dolce e si allinea con quelle che sono le peculiarità della cultivar Salella (denominata anche oliva del Salento). Questa tipologia di olio è perfetta per insaporire i secondi piatti ed alcuni contorni. Stesso dicasi per il Lapis Cilento DOP, un olio dal profumo inebriante che ricorda le fragranze tipiche del ravanello, del radicchio e della lattuga. Dal sapore pulito e deciso, si abbina egregiamente a delle portate a base di carne o di pesce.

L’olio Pietrabianca denominato Rupe colpisce l’occhio dell’utilizzatore con il suo colore verde smeraldo. Dotato di un gusto a metà strada tra la mandorla fresca e il carciofo, questo articolo riesce a fare la differenza esaltando qualsivoglia pietanza. Per quanto riguarda, invece, l’olio Armonia, si a che fare con un contenuto che delizia sia l’olfatto che il palato. Ciò, pertanto, gli permette di essere un ingrediente altamente versatile per valorizzare la preparazione di un dolce. Infine, gli oli aromatizzati spaziano dal timo al garofano passando, poi, per il peperoncino, il garofano e il limone. In merito all’olio Pietrabianca prezzi, ci si trova dinanzi ad una fascia che va da un minimo di 8 ad un massimo di 89 euro.