San Giovanni a Piro: cosa vedere, spiagge, agriturismi, ristoranti, case vacanze

Anche oggi siamo qui a raccontarvi i favolosi scenari che contraddistinguono i piccoli centri ubicati nel territorio cilentano. Questa volta, ci addentreremo nel paese di San Giovanni a Piro, per emozionarci, narrandovi dei suoi colori e delle sue splendide cale.

Tutto sembra esser perfetto in questo ridente paesino sito nella provincia salernitana, a partire dalla sua posizione geografica, che rende il suo panorama a dir poco incantevole.

Il piccolo centro si innalza su un’altura dalla quale è visibile il golfo di Policastro che offre la visione di una limpida distesa azzurrissima. Alle sue spalle, il monte Bulghiera, con le sue vette e la sua vegetazione, decora lo sfondo su cui il paesino si va a stagliare.

Sebbene paesaggisticamente sia forse insuperabile, considerando l’intero Cilento, la sua suggestività non è data solo dalle sue meraviglie naturali.

La presenza di costruzioni storiche e religiose rende il paese un’attrazione anche per studiosi e amatori dell‘arte e dell’architettura.

Il centro storico di San Giovanni a Piro

Di notevole importanza sono i residui del monastero bizantino di San Giovanni Battista, la cui fondazione risale all’anno mille e a cui contribuirono monaci italiani e greci provenienti da Epiro, l’odierna Albania. A tale edificio appartengono la chiesa e una torre merlettata, edificata a scopo di difesa.

All’interno del complesso è presente un museo virtuale che ne ricostruisce il percorso storico ed una stauroteca bizantina, croce in oro, decorata su entrambi i lati con smalto policromo.

Il Santuario di Maria Santissima di Pietrasanta, è un’altra importante edificazione cristiana, posta su un roccioso sperone, il cui fascino si deve perlopiù alla presenza di una statua della Madonna, d’iconografia bizantina.

Le sue frazioni, fra cui quella di Bosco, arricchiscono ancor di più il suo grandioso patrimonio artistico-culturale. La già menzionata Bosco fu sede di una prode rivolta contro il potere borbonico, una rivoluzione repressa nel sangue dal cardinale Del Carretto. Bosco fu quindi data alle fiamme tre volte, rasa al suolo e cancellata dall’albo dei comuni.

Altra frazione, ove sono visitabili magnificenti distese di arena, è Marina di Scario, nota soprattutto per la minuscola spiaggia della Tragara.

L’elenco delle cale di San Giovanni a Piro è piuttosto lungo, alla maggior parte di queste si ha accesso solo navigando nelle sue acque o, a piedi, attraverso il sentiero della Masseta.

Ricordiamo qui la spiaggia dei gabbiani, una delle più piccole ed al tempo stesso più belle del Cilento. Non da meno è la spiaggia dei Francesi, lunga un centinaio di metri.

Ristoranti, agriturismi e case vacanze

Immancabili, ovviamente, le pizzerie di qualità in un piccolo paese campano. Marì pizza bistrot è una delle più gettonate.

L’azienda agrituristica Palazzone e Tipiteca Scario presentano un vasto assortimento e location invidiabili.

Per concludere, consigliamo U’zifaro, ristorante ricco di ottime pietanze, uno dei migliori di Scario.

Se invece cercate un posto ove alloggiare, la lista delle migliori case vacanze si apre con Tre borghi, con giardino e connessione wifi gratis. A seguire, ecco Casa mare monti, con angolo cottura completo e terrazza ed infine Cilento mare, dotata di tutti gli agi.