Tu sei qui
Home > SporTimes > LA NAZIONALE VISTA DA SPORTIMES

LA NAZIONALE VISTA DA SPORTIMES

E anche questi due impegni della nostra nazionale sono passati donandoci molti spunti positivi per il futuro soprattutto alla luce del tanto sospirato ricambio generazionale che il nostro allenatore sta man man compiendo inserendo giovani interessanti come Spinazzola,Zappacosta,Rugani,Gagliardini e molti altri e rilanciando anche giocatori come Eder che, all’età di 30 anni e con concorrenti più giovani, si rivela essere una pedina su cui puntare data la sua imprevedibilità.

Partiamo dalla partita di venerdì 24 Marzo ore 20.45 giocata allo stadio Renzo Barbera di Palermo, vera roccaforte della nazionale italiana e che testimonia la sua passione con ben 33000 spettatori , e che vede gli uomini di Ventura disporsi con un 4-2- 4 adottato per esaltare le doti offensive delle nostre punte, ovviamente Belotti e Immobile punti fermi dell’attacco azzurro. Partiamo con il dire che quello che è accaduto al 12° minuto della ripresa rappresenta una pagina di assoluta vergogna, vedere comportamenti del genere non fanno bene al calcio e dopo i fatti di Italia Serbia credevamo che questi episodi non sarebbero più successi ma a quanto pare non è stato così, parliamo della partita che è meglio! Nella prima decina di minuti si vede un’ Albania con un piglio niente male tanto che rischiano di passare in vantaggio con un tiro di Cikalleshi di pochissimo a lato e che mette i brividi a Buffon, omaggiato dal pubblico palermitano per le sue 1000 partite fra club e nazionale. Al minuto 11 la svolta! Belotti viene trattenuto in area e l’ arbitro lo sloveno Slavko Vincic assegna il penalty agli azzurri, sul dischetto ci va Daniele De Rossi che porta in vantaggio l’Italia arrivando a quota 20 nella classifica all times e raggiungendo niente di meno che Pablito Rossi, indimenticato hombre del partido delle notti iberiche di Spagna ‘82. Dopo la rete gli azzurri tentano di chiudere la partita già al minuto 37 su calcio piazzato con un colpo di testa di poco a lato di un De Rossi in forma smagliante e soprattutto al minuto 42 con Belotti che, servito magistralmente da Marco Verratti, con un tiro potente trova la super risposta del portiere della Lazio Strakosha che sembra dare una certa dose di coraggio ai suoi tanto che sul finire del primo tempo Roshi manda a lato una buona occasione per gli ospiti. Nella ripresa avviene il fattaccio con lancio di petardi e fumogeni da parte dei tifosi albanesi e sospensione della gara per 8 minuti, ripreso il gioco si rende protagonista Candreva con ben due occasioni personali ed è il preludio al raddoppio azzurro che si realizza al minuto 70 quando con un gran cross Zappacosta serve Ciro Immobile che segna il suo 6° goal in nazionale, il 5° sotto la gestione Ventura, confermando l’assoluto feeling fra il tecnico ex di Bari e Torino e l’ariete napoletano.

Per quanto riguarda l’amichevole di assoluto prestigio giocata martedì 28 Marzo all’ Amsterdam Arena contro l’Olanda il nostro ct decide di tornare a schierarsi con il 3-5- 2 e di dando spazio a giovani come Gianluigi Donnarumma tra i pali ,cosa che lo rende il più giovane esordiente della nostra nazionale , e su giocatori come Eder che non hanno avuto molto spazio finora. La sfida si disputa su un buon livello agonistico e vede in Eder l’uomo inizialmente più in palla tanto che al minuto 8 un suo tiro esce di poco a lato alla sinistra di Zoet . Esattamente un minuto dopo l’Olanda trova il vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Alessio Romagnoli che devia in rete una carambolesca conclusione di Promes, giovane attaccante classe 1992 da tenere d’occhio, ma il vantaggio orange dura poco perché al minuto 11 indovinate un po’ chi trova il pareggio? Si proprio lui Eder con un tiro che si va a piazzare alla destra di Zoet per lui centro numero 4 con la nazionale dove non segnava dalla gara contro la Svezia degli scorsi europei francesi .

La sfida prosegue con vari capovolgimenti di fronte ma la svolta avviene al minuto 32 quando da calcio d’angolo la nostra nazionale trova il vantaggio con una deviazione sottomisura vincente di Leonardo Bonucci al 5° centro in maglia azzurra e chiudendo così un’ ottimo primo tempo. Nella ripresa i ritmi dei nostri calano un po’ nella prima parte tanto che al minuto 57, su un errore di Bonucci, Memphis Depay ruba palla e serve uno scatenato Promes che tira ma Donnarumma è vigile sulla sua conclusione e lo stesso dobbiamo dire di Zoet , abile a parare su tiro di Belotti entrato al posto di Immobile. Negli ultimi dieci minuti si rendono protagonisti per l’ Italia Spinazzola che al minuto 81 spara addosso a Zoet sprecando un’ occasione ghiotta e per l’Olanda Sneijder , idolo assoluto del pubblico orange, che al minuto 84 conclude da fuori area trovando un Donnarumma concentratissimo e al minuto 87 ritrova ancora nei guantoni del portiere del Milan opposizione.

Considerazioni su questa nazionale e Pagelle di alcuni giocatori di maggior spicco La nostra selezione calcistica si sta pian piano ritrovando grazie sia all’esperienza dei campioni ma anche all’entisiasmo dei vari giovani rampanti che Ventura ha deciso di utilizzare, abbiamo l’obbligo di essere ottimisti e sperare bene per il futuro!

Ventura voto 9 : Mister goduria sta amalgamando benissimo questo gruppo e riteniamo che stia facendo un lavoro di elevatissima caratura. Grande Giampiero

Verratti voto 9 : Faro, ispiratore, genio avrei 1000 modi per esprimere Marco Verratti, ma dico una cosa è diventato FONDAMENTALE per questa nazionale

De Rossi 8.5 : Che dire? Sembra quello dei vecchi tempi alla faccia dell’età che avanza! Belotti 7.5: Solito animale, bomber vero ,serve anche quando non segna e si sacrifica per la squadra, UNICO!

Zappacosta 8: Ottimo davvero due partite giocate con assoluta personalità Bonucci 8.5: Leader della nostra retroguardia e vera colonna della solidità difensiva e se poi ci mettete anche qualche

golletto? Donnarumma 10 : 18 anni e non sentirli! Sembra un veterano, ha la personalità dei grandissimi e ha solo 18 anni…..

Amici lettori la nazionale ci ha regalato due vittorie convincenti e di questo io sono contentissimo

GIUSEPPE MANZO

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: