Tu sei qui
Home > SPORT > RESA DELL’AGROPOLI,DE CESARE INSISTE SUGLI SCARSI E QUESTI SONO I RISULTATI MA LA SQUADRA REMA CONTRO

RESA DELL’AGROPOLI,DE CESARE INSISTE SUGLI SCARSI E QUESTI SONO I RISULTATI MA LA SQUADRA REMA CONTRO

agropoli

Sparare ora tutto su De Cesare è facile.Le responsabilità del tracollo sono  sicuramente di De Cesare attraverso i suoi interminabili e copiosi  errori che sta commettendo ma a questo punto la società è corresponsabile del tecnico nonostante i tanti sforzi che sta facendo, ma ormai da tempo la situazione è compromessa.L’allenatore ha la fiducia totale della società che avvalla tutte le scelte scellerate dell’allenatore quindi prendersela solo con De Cesare è sbagliato.Tutto è stato recepito dalla squadra che ormai rema contro l’allenatore una sorta di vendetta soprattutto dei senatori con i quali sta sempre in contenzioso,sempre in guerra ,sempre in contraddizione.A parte il gruppetto degli scarsi che fa giocare sempre gli altri non lo vedono di buon occhio.A Cervinara fuori addirittura D’Attilio,Bozzi e Iommazzo,De Rosa mandato via e più di un malumore all’interno dello spogliatoio con i big stanchi di dover fare figuracce e per questo contro l’allenatore.La scintilla l’ha fornita alcune dichiarazioni proprio il tecnico.Ai nuovi arrivati non va giù che il tecnico abbia detto loro,ma anche all’esterno,  che sono arrivati poco allenati e che non si sono messi ne in forma ne in condizione. De Cesare è furbo e intuitivo e ha capito che la squadra gli rema contro.A questo punto sembrerebbe anche giustificato che De Cesare fa giocare il gruppo definito degli scarsi perchè almeno sotto l’aspetto umano lo seguono.Be vogliamo trovare questa motivazione altrimenti non si spiega che sta facendo giocare elementi di seconda e terza categoria(Natiello,Maione,Apicella,Santonicola,Capozzoli quest’ultimo in questo momento non sembra  in grado di stare in eccellenza )e la società dov’è?E’ inutile girarci intorno,se in 13 partite ha perso 3 volte,vinto altrettante e pareggiato 7 volte la motivazione va ricercata nel basso livello tecnico della squadra rappresentato da questi calciatori,preferiti ai big, i quali  fanno calare,come dicevamo due mesi fa con articoli a ripetizione e abbiamo avuto ragione,il livello tecnico della squadra. Era evidente che nel girone di ritorno le altre si sarebbero rinforzate e ci volevano gli esperti che la dirigenza ha provveduto a prendere(4 ACQUISTI PROVENIENTI DALLA SERIE D) ma lui ha puntato su altri forse per riconoscenza per quanto hanno fatto nel girone di andata finendo per perdere (cicc e panar)).E’ emblematico il caso D’Attilio,è lo specchio della stagione dell’Agropoli. Anche dopo la gara con il Cervinara il tecnico  ha detto ai cronisti che alcuni giocatori non hanno retto le pressioni  ed è l’alibi per non dire che sono scarsi e per giustificare il loro impiego.Ma non vorremmo dire sempre le stesse cose.La stagione dell’Agropoli finisce qua la squadra non farà nemmeno i play off con questa media da retrocessione.Sergio Vessicchio

UNA ROSA DI CATEGORIA SUPERIORE MA GIOCANO SEMPRE GLI STESSI

SPICUZZA SERIE D

LANDOLFI SERIE D

LO PETRONE SERIE D

BOZZI SERIE D

D’ATTILIO SERIE C

DE ROSA SERIE D

NATIELLO SERIE D

IOMMAZZO SERIE D

APICELLA SERIE D

GUADAGNO SETTORE GIOVANILE SERIE A

DI DEO SERIE B-C D

MAIONE VINCENZO ECCELLENZA

SANTONICOLA SERIE D

HUTSOL SETTORE GIOVANILE SERIE B

DEFOGLIO E GULLO NON SONO VALUTABILI SONO TROPPO PICCOLINI

CAPOZZOLI SERIE D

PIETRO MAIONE SETTORE GIOVANILE SERIE B

 

 

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: