Tu sei qui
Home > CILENTO > MARIANNA POLITO SUBENTRA A RAGNI DOPO L’ARRESTO A CAPACCIO PAESTUM

MARIANNA POLITO SUBENTRA A RAGNI DOPO L’ARRESTO A CAPACCIO PAESTUM

nicola ragni

La Prefettura di Salerno ha sospeso dall’incarico il consigliere comunale Nicola Ragni: si tratta di un provvedimento d’ufficio, ai sensi dell’art. 11, comma 2, del decreto legislativo n. 235/2012, a seguito della misura cautelare degli arresti domiciliari cui Ragni è stato sottoposto, dalla Procura della Repubblica di Salerno, nell’ambito dell’indagine sugli appalti del cimitero di Capaccio Capoluogo ai Casalesi. La sospensione temporanea durerà fino a quando permarranno le condizioni di custodia cautelare: in caso di revoca, seguirà una nuova comunicazione di reintegro da parte della stessa Prefettura, dopodiché Ragni potrà tornare regolarmente a svolgere il proprio incarico pubblico e riprendere a sedere in Consiglio comunale. Nel frattempo, preso atto della disposizione prefettizia, il Presidente dell’assise civica, Carmelo Pagano, ha disposto i provvedimenti del caso nel corso del prossimo consesso fissato per lunedì 26 marzo prossimo, ovvero il subentro temporaneo di Marianna Polito  (nella foto), prima dei non eletti nella lista ‘Altra Città’ che sostenne la candidatura a sindaco dello stesso Ragni nel 2017. Il segretario generale del Comune di Capaccio Paestum, Andrea D’Amore, ha disposto invece, come per legge, la sospensione dall’incarico dell’arch. Rodolfo Sabelli, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nell’ambito della medesima inchiesta: alla revoca di tale misura, Sabelli potrà riprendere di nuovo a svolgere le proprie mansioni di responsabile apicale dell’Area III del Comune.

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: