Tu sei qui
Home > Agropoli > Vittoria al cardiopalma del Basket Agropoli.  Basket Agropoli – Benacquista Assicurazioni Latina: 81-80

Vittoria al cardiopalma del Basket Agropoli.  Basket Agropoli – Benacquista Assicurazioni Latina: 81-80

Basket Agropoli – Benacquista Assicurazioni Latina: 81-80

Periodi: 1Q 13-21; 2Q 15-20; 3Q 24-17; 4Q 29-22.

Basket Agropoli: Santolamazza 8, Taylor 23, Carenza 6, Turel 4, Langford 28, Contento 5, Romeo 2, Molinaro 2, Lucarelli, Amanti, Marra 3, Silvestri. Coach: Silvestri.

Benacquista Assicurazioni Latina: DeShields 18, Rullo 27, Pastore 6, Arledge 20, Poletti 7, Mascolo, Mathlouthi, Allodi 2, Pastore 6, Cavallo, Di Prospero. Coach: Gramenzi

Arbitri: Cappello, Gagno, Chersicla.



Il Basket Agropoli va di rimonta contro Latina ed ottiene una vittoria preziosissima


Vittoria al cardiopalma del Basket Agropoli che torna a gioire al PalaCilento e conquista due punti preziosi per la classifica. Il canestro della vittoria arriva a 22 secondi dalla fine grazie a Santolamazza, sempre più leader dei delfini, che ruba palla e va a referto per il definitivo 81-80. Gara dai due volti per il cilentani che soffrono maledettamente nei primi due periodi, prendono le misure nel terzo periodo e, quindi, realizzano un capolavoro in rimonta nell’ultimo periodo. Aprono le marcature Alredge e Rullo per Latina. Annullano tutto Turel e Langford. Primo periodo vola equilibrato fino ai minuti finali quando tre triple consecutive di Rullo portano Latina al primo riposo sul 13-21. I cilentani pagano le percentuali nei tiri da tre (0/5). Il divario si allarga nel secondo periodo quando Latina vola sul +16 con la bomba di DeShields (15-31). La schiacciata di  Molinaro rinvigorisce il PalaCilento, ma è sempre la squadra di coach Gramenzi a condurre. Nel finale del secondo periodo arriva però la prima tripla della gara per Agropoli con Marra, autore di un’ottima prestazione anche in difesa, che manda in archivio il primo tempo sul 28-41. Partono a razzo i cilentani nel terzo periodo. Langford va segno dal pitturato. Seguono le bombe di Taylor e dello stesso Langford, oltre al 2/2 dalla lunetta di Santolamazza, per il -7 (38-45). I cilentani si fanno ancora più sotto con Langford (41-45). Dal possibile -1, i delfini si ritrovano di nuovo a -10 per le due triple di Arldege e Pastore (41-51). Il duo americano Langford-Taylor risponde dal perimetro (45-51). Latina mantiene il vantaggio e va al terzo riposo sul 52-58. L’ultimo periodo si apre con la tripla di Santolamazza, a cui risponde Rullo con un tiro da due e due triple (55-66). Carenzaprova a suonare la sveglia, ma è ancora Rullo micidiale da tre (58-69). Poi, la svolta. Parziale di 16-0 per Agropoli che cambia completamente l’inerzia finale del match. Finale al cardiopalma, giocato punto a punto, e canestro decisivo di Santolamazza che a 22″ dalla fine ruba la palla e va a segno, facendo esplodere il PalaCilento per il definitivo 81-80.


Dichiarazioni:

Alex Finelli (coach) – “Complimenti alla squadra per la prestazione e per la vittoria. Sapevamo, come del resto questo campionato insegna, che sarebbe stata difficile contro Latina, reduce tra l’altro da tre vittorie consecutive in trasferta. Noi siamo stati bravi perché sotto di 16 punti non era facile a livello psicologico, essendo poi già reduci da sconfitte consecutive in casa. La definirei la vittoria della tenacia, della cazzimma perché non abbiamo mai mollato di un centimetro. Ci voleva questa vittoria dopo i due stop interni, però da domani subito testa al Rieti che arriva giovedì al PalaCilento dove dovremo ricreare il clima di stasera. Voglio fare, infatti, un applauso anche al pubblico che ci ha sospinto durante la rimonta e sostenuto anche nei momenti di difficoltà. Il clima caldo del PalaCilento e la nostra voglia di non mollare mai dovranno essere la miscela giusta per giungere alla salvezza. Ci rivediamo, quindi, giovedì per una nuova battaglia contro Rieti”.

Riccardo Santolamazza (giocatore) – “È stata una grande vittoria di squadra che ci ha consentito di tornare a gioire al PalaCilento. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine e poi abbiamo dimostrato di essere cresciuti rispetto all’inizio del campionato. Ora però non possiamo cullarci perché abbiamo subito un altro impegno casalingo e da domani lavoreremo per prepararlo al meglio”.

 Antonio Vuolo

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: