Tu sei qui
Home > Agropoli > Basket Agropoli – FMC Ferentino: 62-73. Ancora una sconfitta per il Basket Agropoli

Basket Agropoli – FMC Ferentino: 62-73. Ancora una sconfitta per il Basket Agropoli

Basket Agropoli – FMC Ferentino: 62-73

Periodi: 1Q 20-18; 2Q 19-20; 3Q 7-19; 4Q 16-16.

Basket Agropoli: Santolamazza 6, Carenza 14, Contento 10, Taylor 13, Langford 4, Marra 5, Molinaro 3, Romeo 7, Silvestri, Lucarelli, Ndiaye, Amanti. Coach: Finelli.

FMC Ferentino: Musso 18, Sabbatino, Imbrò 23, Gilbert 6, Carnovali 5, Benvenuti 11, Raymond 10, Gigli, Datuowei, Bertocchi. Coach: Ansaloni.

Arbitri: Di Toro, Rudellat, Martellosio.

Basket Agropoli a due facce, al PalaCilento vince Ferentino


Sconfitta casalinga per il Basket Agropoli contro Ferentino per 62-73. Gara dai due volti per i cilentani che giocano un primo tempo gagliardo, per poi lasciare il passo alla FMC che torna a casa con i due punti. Partenza forte di Agropoli che infiamma subito il PalaCilento con una bomba di Marra, sul parquet nel quintetto base. Ai box Turel, invece, per un problema fisico. La squadra di coach Finelli segna ancora dai 6,75 con Carenza e Contento, rispondono gli amaranto con Raymond e Musso. Si viaggia in perfetta parità (18-18). Il canestro di Romeo consente allo scadere della prima sirena ad Agropoli di andare di andare sul 20-18. Riparte a razzo nel secondo periodo la squadra cilentana che allunga a +7 con i cinque punti torna a casa con i due punti. consecutivi di Romeo, frutto di una tripla e un tiro dal pitturato: 25-18. Gli ospiti non trovano le giuste contromisure in difesa, Carenza e Taylor colpiscono dai 6,75 per il massimo vantaggio locale: 31-20. Da qui, si spegne la luce ed inizia la rimonta di Ferentino. Musso e Imbrò riducono  il gap da Agropoli a soli 6 punti: 34-28. Carenza colpisce ancora dalla lunga distanza, ma Imbrò trova punti e tripla che chiudono il quarto sul 39-38. Nel terzo periodo, la tripla di Carenza rinvigorisce per un attimo il PalaCilento (46-42), dopo i punti messi a referto da Imbrò. Poi, solo Ferentino che infila un parziale di di 0-15, chiudendo il quarto sul 46-57. Il divario si allarga anche nell’ultimo periodo con Ferentino che vola sul +18 (46-64). Prova a scuotersi la squadra cilentana con le triple di Santolamazza e Contento, ma vengono subito annullate dagli ospiti. Nel finale, sono ancora le triple di Santolamazza e Molinaro a fissare il definitivo punteggio sul 62-73.



Dichiarazioni –

Alex Finelli (coach) – “Ci sono due aspetti per analizzare questa sconfitta: se non siamo fisicamente bene con tutti gli effettivi facciamo fatica in partita e poi non abbiamo giocato con umiltà. È una lezione che ci servirà per il futuro perché in ogni match ci vuole sempre umiltà, dedizione, altruismo, aggressività, continuità per quaranta minuti. Per quanto riguarda il primo aspetto, eravamo reduci da una settimana difficile a causa di vari acciacchi fisici di diversi giocatori e la partita diventa  lo specchio della settimana. Per quanto riguarda il secondo aspetto, abbiamo giocato una partita presuntuosa. Dopo il 31-20 si è spenta la luce ed è salito in cattedra il nervosismo. Quando togliamo l’abito giusto, quello di una squadra umile ed aggressiva, diventa difficile vincere le partite. Abbiamo permesso a Ferentino, che è una squadra molto forte, di rientrare in partita, abbiamo giocato male in fase offensiva, abbiamo commesso tante forzature, ci siamo innervositi con gli arbitri e tra noi, tutto ciò non è funzionale per una squadra che deve salvarsi. Non abbiamo capito, lo ribadisco, che in questo campionato ci vuole in ogni partita tanta umiltà, dedizione, intensità, continuità, altruismo”.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: