Tu sei qui
Home > Agropoli > Basket Agropoli, fallito il secondo bonus casalingo. Al PalaCilento passa Treviglio

Basket Agropoli, fallito il secondo bonus casalingo. Al PalaCilento passa Treviglio

Basket Agropoli – Remer Treviglio: 63-80

Periodi: 1Q 12-19; 2Q 15-19; 3Q 18-18; 4Q 18-24Basket Agropoli: Santolamazza 19, Molinaro 3, Taylor 10, Langford 16, Turel , Carenza 11, Contento , Romeo 4, Marra , Lucarelli, Amanti, Silvestri. Coach: Finelli.

Remer Treviglio: Sollazzo 21, Genovese 8, Pecchia 1, Rossi 12, Nwohuocha , Mezzanotte, Cesana 2, Marini 22, Marino 8, Sorokas 6, Dessi. Coach: Vertemati.

Arbitri: Andrea Bongiorni di Pisa, Alessandro Costa di Livorno, Leonardo Solfanelli di Livorno


Basket Agropoli, fallito il secondo bonus casalingo. Al PalaCilento passa Treviglio



Settima sconfitta consecutiva, di cui le ultime due al PalaCilento, per il Basket Agropoli che questa volta si arrende al cospetto della Remer Treviglio per 63-80. Per i delfini continua il momento negativo che non riescono a vincere dall’inizio dello scorso dicembre, quando proprio al PalaCilento fu battuta Rieti. La cronaca del match vede la partenza forte degli ospiti che segnano con Sollazzo e Marini. Il primo a referto per i cilentani è, invece, Carenza. A dettare i ritmi della gara è però Treviglio che trova il primo allungo importante, attenuato dalle triple di Molinaro e Santolamazza. Gli ospiti continuano però a far male da tre e il primo quarto va in archivio sul 12-19. Il secondo periodo si apre con i due punti di Romeo. Cesana colpisce dall’angolo, Rossi dal pitturato e ospiti ancora a + 9: 14-23. Il vantaggio della squadra di Vertemati cresce ulteriormente, + 15 (14-29), con un parziale di 0-10. Langford e Taylor trovano rispettivamente i primi due punti della serata ed accorciano il divario. Spegne gli entusiasmi dai 6,75 Marini mentre Marino infila dal pitturato e Treviglio che viaggia sul +16 (18-34). L’Agropoli prova a rosicchiare qualche punto, ma gli avversari riescono a mantenere la squadra di coach Finelli a debita distanza e ad andare al riposo lungo sul 27-38. Riparte forte l’Agropoli con Langford dall’area e Carenza dai 6,75, ma Sollazzo e Sorokas dai 6,75 rimettono  subito tutto come prima:  32-43. Carenza, quindi, infila due triple e ridà vitalità al PalaCilento (38-45). Non appena però i delfini provano a recuperare lo svantaggio, arrivano i punti di Marini che ridanno aria a Treviglio (40-50). Il divario, quindi, si allarga ulteriormente e ospiti al terzo riposo sul 45-56. Alla ripresa dei giochi segna subito la tripla Santolamazza (16 punti), Rossi e Langford si annullano, Rossi e Marini implacabili dall’area e ancora 12 i punti da recuperare per Agropoli. Nel finale, Agropoli non ha la forza per recuperare e al suono della sirena finale possono gioire gli avversari per il 63-80.



 Dichiarazioni –

Alex Finelli (coach) – “Sono, purtroppo, partite in fotocopia. È palese che facciamo fatica a stare in partite e superare i sessanta punti, ma vi posso assicurare che ci stiamo provando con tutte le nostre a capovolgere questa situazione. Le sconfitte, ovviamente, minano il morale e tolgono la fiducia, per di più in un gruppo dove ci sono tanti italiani alla loro prima esperienza in un campionato così importante. È evidente che abbiamo problemi in attacco. A livello difensivo, per applicazione e intensità, è difficile fare di di meglio. Offensivamente, invece, abbiamo grosse difficoltà nello sviluppo del gioco e nel tirare con buone percentuali. Il pubblico ha ragione a protestare e a manifestare il proprio dissenso, ma ribadisco che la squadra ci sta provando con grande orgoglio e determinazione a capovolgere questa situazione”.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: