Tu sei qui
Home > Agropoli > Basket Agropoli – Angelico Biella: 77-81

Basket Agropoli – Angelico Biella: 77-81

Periodi: 1Q 16-14; 2Q 18-18; 3Q 14-15; 4Q 21-22; OT 8-12.

Basket Agropoli: Santolamazza 12, Taylor 22, Contento 12, Molinaro, Langford 13, Carenza 9, Romeo 6, Lucarelli 3, Silvestri, Amanti, Ndiaye, Marra. Coach: Finelli.

Angelico Biella: Ferguson 36, Hall 21, Massone, Venuto 3, Pollone, De Vico 6, Udom 4, Wheatle 3, Rattalino, Tessitori 8, Pasqualini. Coach: Carrea

Arbitri: Capotorto, Gagliardi e Capozziello.


Basket Agropoli, l’Angelico Biella trionfa all’Overtime

È stato necessario un tempo supplementare per decretare la vincente della sfida del PalaCilento tra il Basket Agropoli e l’Angelico Biella. I piemontesi l’hanno spuntata per 77-81, dopo aver raggiunto sul suono della sirena del quarto periodo i cilentani (69-69). Partono a razzo gli ospiti che piazzano un secco 0-6. Il primo a bucare la retina dell’Angelico è Langford. La squadra avversaria si affida a Ferguson. Romeo e Taylor trovano punti preziosi dal pitturato e la partita scorre liscia sui binari dell’equilibrio (13-13). Santolamazza mette la firma dai 6,75 ed il primo periodo si chiude con i delfini sul +2 (16-14). Nel secondo periodo, apre le danze Carenza, a cui risponde Hall con due trip e consecutive. Poi, il primo tentativo di fuga della squadra di coach Finelli (30-25). Biella accusa il colpo ed i padroni di casa, trascinati dal pubblico del PalaCilento, firma il +8 (33-25). È il solito Ferguson a suonare la sveglia in casa Biella, che ricuce subito il divario (33-32). Poi, dalla lunetta Taylor infila il 34-32 che manda le squadre al riposo lungo. Alla ripresa delle ostilità, i cilentani partono a mille e trovano con Contento e con i due americani il +8 (43-35). Il copione si ripete: l’Angelico trova un parziale importante (8-0) ed il tabellone fa segnare 43-43. Botta e risposta nel finale del terzo periodo tra Hall e Romeo e cilentani al terzo riposo sul 48-47. Si gioca sul filo dell’equilibrio anche l’ultimo quarto. Carenza fa esplodere il PalaCilento con una bomba, Tessitori replica dalla lunetta e Contento consente ai suoi di restare sul +2 (56-54. Fuori Carenza per quinto fallo, Santolamazza infila la terza tripla personale, Langford va a segno dalla lunetta ed Agropoli sul +6 (60-54). La gara sembra essersi incanalata sui binari della vittoria, ma Biella si rifà sotto (66-64). Le due squadre vanno in bonus di falli e tirano dalla lunetta. Taylor firma il 68-64,  ma Hall trova la tripla che rimette tutto in discussione (68-67). Quindi, Taylor segna dalla lunetta il 69-64, ma proprio sul suono della sirena finale Wheatle gela tutti con il canestro del 69-69. L’overtime si apre con un botta e risposta dai 6,75 tra Hall e Taylor. Biella continua a vincere la sfida ai rimbalzi e tenta l’allungo decisivo. Una bomba di Taylor riporta Agropoli sotto (77-78), ma Ferguson spegne ogni spirito di rimonta con la bomba del definitivo 77-81.


Dichiarazioni

Alex Finelli (coach) – “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, giocata sul filo dell’equilibrio per quaranta minuti. Abbiamo commesso degli errori ed abbiamo grosse responsabilità su questa sconfitta. Abbiamo sofferto tanto a rimbalzo, c’è stata una differenza abissale. Purtroppo, sotto questo punto di vista, abbiamo mostrato delle carenze. Nonostante ciò, abbiamo avuto la partita in mano fino all’overtime. Non ci dobbiamo abbattere, ma rimboccare le maniche e lavorare, sapendo che abbiamo perso due l’unti importanti in casa e che dovremo andarli a recuperare in trasferta. Recrimini però sul fatto che non tutti hanno dato un contributo utile alla causa. Abbiamo bisogno che tutti diano un contributo di qualità con costanza. Ribadisco che è un campionato difficile, anche i risultati di stasera ci fanno capire che non si scherza e bisognare lavorare uniti e coesi per un campionato che sta confermando di essere durissimo”.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: