Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI, NON SOLO CAMPER,LO SCORSO FINE SETTIMANA LA CITTA’ E’ STATA META DI TURISMO DI LUSSO

AGROPOLI, NON SOLO CAMPER,LO SCORSO FINE SETTIMANA LA CITTA’ E’ STATA META DI TURISMO DI LUSSO

agropoli

AGROPOLI – Il mare di Agropoli per tutta la giornata di ieri è stata la tappa per quattro imbarcazioni da sogno. In rada infatti, i tanti bagnanti che hanno affollato le spiagge agropolesi, hanno potuto apprezzare e perché no provare anche un po’ di invidia per coloro che erano a bordodi queste vere e proprie ville sul mare, a più piani. A permanere per l’intera giornata sono stati gli yacht Samadhi, Serenity, Baton Rouge e Gene Machine. Samadhi misura 61 metri di lunghezza, battente bandiera delle isole Cayman, ha 29 persone a bordo, compreso l’equipaggio. Baton Rouge, battente bandiera dell’Isola di Man, lunga 62,5 metri, con 21 passeggeri a bordo. Entrambi gli yacht provenivano da Positano, dopo una capatina a Lipari. Proveniva invece da Stromboli ed era diretta ad Amalfi, l’imbarcazione di 72 metri, Serenity, con bandiera greca. Infine Gene Machine, di 55 metri, capace di trasportare 10 ospiti e 15 persone di equipaggio. Si tratta di yacht privati, presi in fitto. Ovviamente le tariffe sono solo per pochi: i paperoni devono sborsare tra i 400 e i 500mila euro a settimana. Agropoli si rivela quindi tra le tappe privilegiate di chi, in giro per il Mediterraneo, sceglie di sostare in una delle località più belle del Cilento, tra arte, storia, cultura e mare trasparente. Gli occupanti, prima di salpare verso nuovi porti, non hanno voluto perdersi un giro per la città e nel centro storico. Se avranno avuto una bella impressione certamente torneranno. Agropoli quindi che si rivela anche meta di vip, e non solo luogo di villeggiatura per un turismo di massa, concentrato prevalentemente nel mese di agosto e nei fine settimana di luglio. Proprio nel primo pomeriggio di sabato, la cittadina del Cilento è stata protagonista su Rai Due, nel programma Sereno Variabile. Una bella vetrina sulla rete nazionale che sicuramente avrà invogliato centinaia di persone ad andare a scoprire da vicino il suo mare, i suoi monumenti, gli eventi, l’enogastronomia. Da tempo, l’amministrazione comunale, prima Alfieri ora Coppola , lavora anche per destagionalizzare il turismo, reinventando Agropoli quale “Città dello sport”. Negli anni, sono stati costruiti impianti sportivi di tutto rispetto, che così concentrati e numerosi non sono presenti neppure in grandi città del nord. Ed è così che i mesi da marzo a maggio e poi anche ottobre, lo sport protagonista, diventa la leva per creare nuovo turismo. Una felice intuizione che sta portando sempre migliori risultati.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: