Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI LA STORIA DI ADELINO MAFFONGELLI: “MI HANNO RAPITO MIO FIGLIO E ORA VOGLIONO PURE I SOLDI”

AGROPOLI LA STORIA DI ADELINO MAFFONGELLI: “MI HANNO RAPITO MIO FIGLIO E ORA VOGLIONO PURE I SOLDI”

maffongelli

Gli agropolesi attenti e legati al territorio conoscono bene la storia di Adelino.Sfortunato dopo aver avuto un figlio da una donna polacca perchè la donna è scappata con il bambino.L’uomo un cinquantenne rispettoso ed educato ha fatto di tutto per cercare di riabbracciare il proprio ragazzo(oggi è un ragazzino di  11 anni) ma fin’ora nulla.Dopo il danno la clamorosa beffa: “Giuseppe Maffongelli , mio figlio, nato a Vallo della Lucania, il 30/08/2007 è ormai totalmente scomparso, dopo il rapimento della madre. Sono 9 anni che non lo vedo. Il governo polacco, mi ha notificato , tramite i carabinieri , che devo pagare 39.000 sloty, di alimenti, che lo Stato polacco ha versato. Oggi , dopo aver perso lavoro, figlio, dignità e avendo accumulato ansie, malattie, depressione, denuncio pubblicamente questo maltrattamento a un genitore e a una mancata crescita equilibrata di mio figlio, i cui diritti, sanciti da Convenzioni come Bruxelles e Aja, sono stati calpestati da governi, tribunali, magistrature e organi istituzionali inesistenti o di parte.”Una storia triste e commovente ma anche beffarda e piena di controversie.Non c’è nessuno che può risolvere questo caso?Adelino deve rassegnarsi al rapimento e sborsare pure i soldi?Se c’è qualcuno che può intervenire intervenga subito.Sergio Vessicchio

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: