Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI: CONTROLLI DEI CARABINIERI. UN ARRESTO E DUE DENUNCIE

AGROPOLI: CONTROLLI DEI CARABINIERI. UN ARRESTO E DUE DENUNCIE

Continua a dare i sui frutti l’opera di prevenzione e repressione dei reati in genere posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, che durante le festività natalizie hanno amplificano gli sforzi al fine di garantire maggiore sicurezza e serenità alla cittadinanza.

Sal : omicidio benzinaio agropoli nella foto i carabinieri della caserma di agropoli
foto Tano Pecoraro

A seguito di svariati servizi, maggiormente concentrati alle porte del Cilento, i Carabinieri della Compagnia hanno infatti sottoposto a controllo centinaia di automezzi e persone, elevando decine di contravvenzioni al C.d.S. e denunciando altresì due rumeni: uno per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemetrico dopo essere stato coinvolto in un sinistro stradale e l’altro in quanto sorpreso alla guida di un ciclomotore sprovvisto sia della patente di guida che della copertura assicurativa.

Nel medesimo contesto è stato altresì segnalato alla Prefettura di Salerno quale assuntore di sostanze stupefacenti un giovane di Lustra, trovato in possesso di un grammo circa di cocaina. La sostanza è stata invece sottoposta a sequestro e inviata al L.A.S.S. per le analisi quantitative e qualitative al fine di verificare quante dosi sarebbero state ricavate. Inoltre, i Carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, nella giornata del 27 dicembre 2016, hanno tratto in arresto D.M., 38enne di Capaccio, colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno poiché riconosciuto colpevole di aver commesso i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato. L’arrestato, dopo le operazioni di fotosegnalamento, è stato condotto presso la propria abitazione in regime della detenzione domiciliare, dove dovrà rimanere per 1 anno e 10 mesi.

Continuano intanto gli accertamenti al fine di riscontare la presenza di complici e le dimensioni del fenomeno dell’attività criminosa in tutta l’area Capaccese e la piana di Paestum.

Comments

comments

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: