Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI BAMBINO SI PUNGE CON UNA SIRINGA IN SPIAGGIA

AGROPOLI BAMBINO SI PUNGE CON UNA SIRINGA IN SPIAGGIA

I drogati spesso usano le spiagge per consumare i loro momenti di goduria da droghe.Questi schifosi oltre a nuocere se stessi fanno del male agli altri.Di qui l’episodio di ieri.Una tranquilla giornata al mare si trasforma in un incubo per un bambino e la sua famiglia. Il piccolo stava giocando su una spiaggia libera di Agropoli quando all’improvviso ha sentito un forte dolore al piede a causa della puntura dell’ago di una siringa.Il ragazzinoo ha avvertito un forte dolore sotto un piede ,le sue grida hannoallarmato i genitori e alcuni bagnanti che intervenuti hanno scoperto che il bimbo era rimasto ferito da una siringa che gli si era conficcata nella pianta del piede. E’ stata la mamma ad estrarla e a far scattare l’allarme al 118 con il bambino che è stato trasferito presso il pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania. Qui la ferita è stata medicata; per fortuna non ci sono ripercussioni sulla sua salute ma il bambino dovrà comunque seguire una cura antibiotica a scopo precauzionale

Subito intervenuti, i sanitari del 118 hanno trasportato il bambino all’ospedale di Vallo della Lucania per le cure del caso. Il piede del minore è stato medicato ma dovrà essere accertato l’eventuale contagio da malattie infettive. L’ago della siringa era stato abbandonato in spiaggia ed era nascosto nella sabbia.

La famiglia del bambino ha presentato denuncia contro ignoti ai Carabinieri.

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: