Tu sei qui
Home > Agropoli > AD AGROPOLI SCATTA LA SOLIDAREITA’ PER IL CENTRO MUSICALE SVALIGIATO DAI LADRI,PARTECIPA L’AMMINISTRAZIONE

AD AGROPOLI SCATTA LA SOLIDAREITA’ PER IL CENTRO MUSICALE SVALIGIATO DAI LADRI,PARTECIPA L’AMMINISTRAZIONE

Arriva dai social  la proposta di aiuto per il centro “Rumori Music store”svaligiato dai ladri la settimana scorsa e vero centro di musicale per i giovani cilentani

Il centro Rumori Music store di Agropoli è un vero centro importante per tanti giovani musicisti cilentani ed è stato praticamente svuotato dai ladri .Il negozio di articoli musicali al centro Agropoli,diventa ora oggetto di una  gara solidarietà sui social. Nel corso del tempo “Rumori Music store” è diventato il punto di riferimento dei giovani musicisti ad Agropoli. Nella notte di mercoledì scorso il negozio di strumenti musicali è stato bersaglio di ladri che hanno praticamente svuotato l’intero locale. Un duro colpo per il giovane proprietario che, la mattina successiva, si è visto svuotato l’esercizio.
I malviventi, oltre a portarsi via la merce, hanno rubato le speranze di alcuni anni di lavoro. Immediata la reazione del titolare che ha affidato alla pagina facebook le proprie accorate parole: «Da oggi Rumori Music Store chiude i battenti. In 15 anni di attività abbiamo passato momenti stupendi ed appaganti ed altri meno, ma vi posso assicurare che restare aperti col nostro punto vendita ad Agropoli è diventata impresa titanica».
Un duro colpo non solo per tutti gli amanti della musica ma anche peri cittadini di Agropoli che hanno visto spezzato un sogno. Da «Agropoli Parla», il gruppo social più rappresentativo della cittadina, parte la solidarietà dei 3600 membri. La proposta è di raccogliere i fondi per ridare la speranza al proprietario derubato: Per dare un messaggio chiaro ai nostri concittadini e colleghi che ogni giorno fanno salti mortali per restare aperti, mostrando il coraggio come cittadini e la massima solidarietà, non dicendo chi se ne frega, oggi è successo a lui, domani può succedere a me, voglio che si faccia rete, dobbiamo essere uniti , solo così ne usciremo più forti».
Numerose le adesioni a quello che sembra un progetto partito dal basso e che ha voglia di crescere, coinvolgendo tutta la società civile e soprattutto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola. Intanto si ripropone il problema dell’assenza di telecamere ad Agropoli. Via sella, teatro del furto ai danni del negozio musicale, è una traversa del centralissimo Corso Garibaldi, molti residenti hanno manifestato il loro dissenso sulla totale assenza di videosorveglianza nella zona.
Sergio Pinto

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: