Tu sei qui
Home > Agropoli > AGROPOLI,LUNGOMARE SAN MARCO IDEA SENSO UNICO.DISTRUTTA LA MOVIDA DELLO SCIUE’ SCIUE’

AGROPOLI,LUNGOMARE SAN MARCO IDEA SENSO UNICO.DISTRUTTA LA MOVIDA DELLO SCIUE’ SCIUE’

lungomare

Ormai il lungomare di Agropoli è nel più totale abbandono.La situazione è arrivata al limite del collasso con la gente che corre a più non posso e con il rischio costante di un deciso e quanto inopportuno coinvolgimento di incidenti stradali.Ora si potrebbe anche mettere in pratica l’idea di alcuni imprenditori turistici del posto secondo i quali con il parcheggio sul doppio lato si potrebbe fare,come in quasi tutti i sensi unici italiani,il senso unico a scendere cioè ad entrata da nord verso sud.Questo per evitare i sorpassi,le corse,il continuo mettere in crisi la viabilità.Questo però indipendentemente da un progetto futuro che deve prevedere la chiusura del lungomare di sera.Il progetto del lungomare d’artista per due mesi con chiusura dalle ore 20 alle 4 del mattino deve interessare il palazzo municipale che di stravolgimenti sul lungomare non ne vuole neanche sentire parlare.L’attuale amministrazione che ha fatto seguito a quella precedente non ha dato,come quella,un’impostazione turistica alla città tant’è vero che hanno piazzato auto in ogni posto di Agropoli.Il porto lo hanno fatto diventare un parcheggio a pagamento,il centro di Agropoli non lo controllano al passaggio delle auto,non hanno chiuso piazza della Repubblica,hanno tolto il campo Landolfi e ci hanno piazzato le auto e il lungomare lo hanno ancor di più esposto sia al parcheggio sia alle corse delle auto e moto.Addirittura all’inizio di via Pio X affianco ai giardinetti pubblici hanno messo il parcheggio per le moto questo a dimostrazione del fatto che l’amministrazione comunale è vergognosamente complice della disfatta sulla sicurezza.Se ci sono consiglieri comunali che confondono determine con delibere,ZTL con chiusura al traffico,deliberazioni del consiglio comunale con deliberazioni della giunta il risultato poi è questo.Ora gli operatori turistici del lungomare ai quali è stata negata anche quella sera della festa della notte blu e alcuni dei quali chiudono e se ne vanno in ferie nel mese di Luglio chiedono un intervento per risanare un po’ i bilanci e dare uno schiaffo alla crisi.Di fatto il lungomare è una tangenziale che porta dalla periferia al centro di Agropoli, non un centro di benessere e di turismo.Ma questo come si fa a spiegarlo agli amministratori di Agropoli ottusi e ciechi,senza idee e senza amore verso la città.Quelli che dovevano essere i posti a più alta densità turistica sono stati scelti dall’amministrazione come un check point per fare soldi facendoci parcheggiare le auto.Quando noi dicevamo che questa amministrazione avrebbe distrutto anche la movida dello Sciué Sciué venimmo tacciati di pazzia,di follia,senza l’immissione dei varchi e con le auto che passano per via Mazzini verso il porto di fatto la movida che si era creata è stata clamorosamente distrutta.Per la contentezza di molti amministratori,non tutti,le presenze si sono ridotte dell’80% in piazza della mercanzia e spesso e volentieri è occupata da balordi pronti a delinquere.Il risultato è questo e abbiamo avuto ragione ancora una volta.Sergio Vessicchio

Comments

comments

Sergio Vessicchio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.
Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: